Quando il sangue delle tue vene ritornerà al mare…

Quando il sangue delle tue vene ritornerà al mare, la polvere delle tue ossa ritornerà alla terra, forse ricorderai che questa terra non appartiene a te, ma che tu appartieni a questa terra
Quando il sangue delle tue vene ritornerà al mare, la polvere delle tue ossa ritornerà alla terra, forse ricorderai che questa terra non appartiene a te, ma che tu appartieni a questa terra

Quando cominciai questo blog, non immaginavo che – un giorno – avrei parlato di proverbi dei nativi americani: pare, invece, che quel giorno sia arrivato!

Quando il sangue delle tue vene ritornerà al mare, la polvere delle tue ossa ritornerà alla terra, forse ricorderai che questa terra non appartiene a te, ma che tu appartieni a questa terra

Non ho mai visitato il Nord America (anche se è un viaggio che vorrei proprio fare), nè conosco molto la cultura pellerossa. Quel poco che so, lo devo al cinema, che mi ha fatto pensare che le tribù indiane non fossero poi così selvagge, ma fonte di grande saggezza.

La frase che oggi  ho trovato su Facebook lo dimostra. Facendo una divisione per colore della pelle, potremmo dire che:

  • La popolazione caucasica ha un culto materialista e legato al presente
  • La popolazione cinese ha il culto dell’anziano,perciò legato al passato
  • La popolazione dei nativi americani ha il culto della natura

La natura, in questo caso, è vista come l’inizio e la fine di un ciclo.

Parlando di religione e – più in generale – di tradizioni culturali è impossibile stabilire chi abbia ragione, ma si nota subito l’assonanza con un passaggio della Genesi

polvere tu sei e in polvere tornerai

Sono queste le cose che mi fanno apparire il razzismo come una cosa becera.

2 commenti su “Quando il sangue delle tue vene ritornerà al mare…”

Rispondi