Occidentali's Karma

 

Sanremo è appena finito: potevo forse non parlare della canzone vincitrice?

Qualcuno potrebbe dire che Occidentali’s Karma è semplicemente un brano orecchiabile: ad un primo ascolto, ciò è sicuramente vero.

La prima senzazione che ho avuto riascoltando  su yoil brano di Francesco Gabbani è stato il ricordo di ciò che disse una volta mio padre.

Stavamo ascoltando un Compact-Disc di Enzo Jannacci, in cui era inserita la famosa Ho visto un re. Ricordo ancora le parole di mio padre, che cito testualmente, mentre sghignazzavo

Questo testo è una bella tirata per il culo

Il testo di Jannacci ha quasi cinquant’anni, ma il paragone con quello di Gabbani è presto fatto: il primo parla dei problemi delle classi sociali, il secondo dei problemi dell’individuo.

I tempi sono sicuramente cambiati nel corso degli anni, ma il bisogno dell’uomo di eleversi in una posizione sociale migliore di quella che sta vivendo no. La domanda potrebbe sembrare retorica, ma in realtà è una speranza

Quando ci accontenteremo di ciò che abbiamo e ciò che siamo?

A quanto pare, questi tempi non sono ancora arrivati.

2 commenti su “Occidentali's Karma”

Rispondi