A Natale puoi…

Ci sono vari motivi per cui mi piacciono le canzoni rap. Ci sono varie cose he puoi fare con queste canzoni

  1. Puoi prendere a riferimento l’attualità
  2. Puoi usare un linguaggio linguaggio semplice
  3. Puoi far considerare le cose sotto un’altra prospettiva

Non so chi abbia avuto l’idea di campionare il jingle della Bauli A Natale puoi, farla cantare a Manuel Aski e aggiungere un testo valido nel corso del tempo: ciò che possiamo fare questo Natale lo avremmo potuto fare nel Natale Passato e lo potremo fare anche nel Natale Futuro. Comunque sia, nella sua semplicità, trovo questa idea semplicemente geniale.

Pubblicità a parte, ci sono tante cose che possiamo fare a Natale. Alcune di esse le facciamo veramente:

  • Possiamo andare a trovare chi non vediamo da tempo
  • Possiamo fare regali
  • Potremmo concederci  più di qualcosa a livello culinario

Sull’ultimo punto, è chiaro che – se mangiassimmo tutti i giorni come mangiamo in questo periodo dell’anno – avremmo qualche problema di salute….Ma cosa mi dite degli altri due? La vita si compone di trecentosessantacinquegiorni all’anno: possibile che telefoniate ai vostri amici lontani solo in queste occasioni?

So bene che nei  giorni feriali siamo presi dalle incombenze del lavoro. Paradossalmente, però, il periodo di Natale è abbastanza trafficatopreparare pranzi e cenoni, comprare regali, addobbare la casa.

Nonostante tutto questo, riusciamo a trovare il tempo di andare a trovare qualche amico per augurare un Natale sereno e – forse – anche buon anno nuovo. Negli altri periodi, preferiamo addormentarci davanti alla televisione oppure andare a letto presto.

Sul secondo punto, niente da dire: anche a me piace dormire presto. Sul primo, invece, resto sempre basito di quanta gente trascorra la serata davanti alla televisione quando potrebbe occupare lo stesso tempo in vari modi.

La scusa della stanchezza sembra – appunto – solo una scusa: mi chiedo se – in alcuni casi – non vogliate semplicemente avere a che fare con una persona.

 

Un commento su “A Natale puoi…”

Rispondi