Guarda sempre avanti. Il bello non è …

Guarda sempre avanti
Guarda sempre avanti. Il bello non è quello che hai vissuto ma tutto quello che hai da vivere

I personaggi famosi spopolano su Facebook, anche se sono disegnati, come lo sono Snoopy e Woodstock, protagonisti dell’immagine di oggi. Due personaggi del passato per guardare al futuro o, come si suol dire, guardare avanti. Il secondo porge al primo un fiore, offerta di pace dopo un litigio. Non credo che una fotografia reale avrebbe avuto lo stesso impatto: i fumetti ammorbidiscono il lettore.

Non ho molti elementi per sostenere questa tesi, ma è la spiegazione più logica che riesca a darmi, considerando che la frase dice

Guarda sempre avanti. Il bello non è quello che hai vissuto, ma tutto quello che hai ancora da vivere

L’esempio pratico è banale e sarà successo a chiunque di voi: dopo un litigio con qualcuno, vi siete allontanati da chi vi ha fatto soffrire e avete fatto soffrire a vostra volta, considerando che a litigare si è sempre in due.

Sicuramente, avete avuto bisogno entrambi di un po’ di tempo per riprendervi dallo choc emotivo che un litigio porta sempre e che fa anteporre l’orgoglio personale a qualunque altra cosa, amicizia inclusa.  Questa lontananza, voluta e sofferente allo stesso tempo, è ciò che ci vuole per sapere quanto quel rapporto era importante per entrambi.

Non è detto che entrambe le persone siano disposte a perdonare: a volte accade che una delle due abbia sofferto troppo e non voglia più sentirsi così e, pertanto, chiuda la porta all’altro.

Se l’offerta di pace viene accettata, è importante porre la non condizione per antonomasia: ricominciare da zero. In teoria semplice, in pratica un po’ meno. I ricordi negativi sono sempre dietro l’angolo, ma dobbiamo fare uno sforzo se teniamo veramente più a quel rapporto che al nostro orgoglio.

Rispondi