Scritto sulla pelle

 

Pubblicando la loro canzone Scritto sulla pelle, ieri i Negrita hanno ufficializzato l’uscita dall’annuale periodo sanremese.

Un testo, quello di Scritto sulla pelle, che non può sicuramente lasciare indifferenti.

Usando prevalentemente il passato prossimo, parla prevalentemente della vita passata e di come le nostre scelte, giuste o sbagliate che siano, ci hanno condotto fin qui.

Anche chi non ha disegnato tatuaggi sul proprio corpo, porta comunque i segni delle proprie scelte: in base a

  • Come ci vestiamo
  • Come parliamo
  • Quali accessori usiamo

Diciamo molto di noi. Il problema, ammesso che si possa definire tale, è che non sempre le persone si accorgono del loro linguaggio non verbale. Come diceva Will Smith in un film

Il settanta percento di ciò che diciamo non esce dalla nostra bocca

Questo è vero sia per chi parla che per l’ascoltatore: basterebbe riuscire a farsi e a fare qualche domanda in più per risolvere tanti problemi.

Rispondi