Il Piccolo Coro dell’Antoniano Mariele Ventre canta la cover…

Una cover è sicuramente un parametro con cui misurare il successo di una canzone; un altro parametro potrebbe essere, per esempio, il ricordo di quella canzone anche generazioni dopo. Mia nipote è troppo piccola per ascoltare De Gregori, ma occorre solo aspettare qualche anno.

Se una canzone appena uscita è già oggetto di cover, significa che è destinata a fare il botto. È questo sicuramente il caso di Una vita in vacanza. Ma chi la canta? Il Piccolo Coro dell’Antoniano, che ha affiancato i conterranei Lo Stato Sociale il 9 febbraio scorso proprio al festival.

Ancor prima del previsto questo brano ha fatto un salto generazionale. Quando questi giovanissimi cantanti saranno genitori, potranno dire ai loro figli

Quando ero più giovane di te, ho cantato al Festival di Sanremo

Una frase del genere è deleteria: voi siete voi, i vostri figli saranno i vostri figli.

Considerando come – in genere – gli adolescenti interpretano questa frase detta da mamma e papà, mi immagino un quindicenne del futuro che alza gli occhi al cielo e cercherà rifugio scappando di casa per un pomeriggio  con qualche avveniristico mezzo di trasporto.

La strategia, se così posso chiamarla, deve essere un’altra: incentivare le passioni e le doti dei propri figli. Non posso immaginare se e quali corsi per ragazzi ci saranno fra venticinque anni: è un futuro troppo lontano. In ogni caso, la scelta sarà quasi sicuramente piuttosto ampia. Sarà (anche) scegliendo il corso più adatto a vostro figlio che lo renderete una persona felice.

Premere sui propri punti di forza è un bell’incentivo all’autostima, forzare a fare qualcosa che non piace, soprattutto in campo ludico e sociale, è l’esatto contrario. Obbligando vostro figlio a fare qualcosa di ludico che non piace, gli farà desiderare solo qualcuno che non rompa i palloni, per citare la cover….Ma voi sapete a quali palloni si riferisce la canzone originale come e quanto me.

Rispondi