L’ ora più buia di Mattarella: la scelta obbligata

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con il Premier incaricato: è giunta l'ora?
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con il Premier incaricato Carlo Cottarelli

A causa di problemi tecnici, ho dovuto posticipare ad oggi la pubblicazione dell’articolo previsto per sabato,ho passato qualche ora preoccupandomi della mia connessione internet…Poca roba, considerando le questioni che deve affrontare Sergio Mattarella.

Non è un caso che l’Huffington Post abbia intitolato la notizia

L’ora più buia di Mattarella: la scelta obbligata di difendere l’interesse nazionale dopo il no dei partiti alla soluzione Giorgetti per l’Economia

Se è vero che vi ho sempre spronato a semplificarvi la vita, non ho mai negato che tutti dobbiamo affrontare qualche ora o qualche giorno, finanche mesi, di difficoltà.

Il fatto che abbia preso spunto dalla politica per parlare di quest argomento non c’entra nulla: se fatto seriamente, qualsiasi lavoro nasconde insidie e difficoltà, anche emotive. Ogni persona  le affronta, anche se sembra non avere problemi di sorta o che non abbia nulla di cui lamentarsi.

Se è vero che esistono persone che si lamentano  senza motivo ed altre che sembrano forti anche nelle occasioni in cui il novantanove percento di noi cederebbe di schianto, non teniamo conto di un fattore: noi conosciamo quella persona ora e, forse, da qualche anno, ma non sappiamo molti aspetti della sua vita.

Se è vero che Mattarella deve fare l’interesse dell’Italia, ognuno di noi dovrebbe comportarsi in modo da non considerarsi come unico e speciale nel senso narcisistico  del termine, per non creare conflitto con il carattere altrui. In altre parole, prima di agire, meglio allenare l’empatia.

Dietro questi aspetti, positivi o negativi che siano, si cela il motivo della reazione avuta in quel determinato frangente.  L’unico modo per comprenderla è parlarsi di più, ma non tutti siamo disposti ad ascoltarci e a capire che – per fortuna – siamo tutti diversi. Per contro, non dobbiamo permetterci mai di criticare il modo di vivere e comportarsi altrui, a meno che ci abbia ferito.

Rispondi