Stay human – siate umani

Elefante Rosa con la scritta "Stay Human" ( siate umani )
Stay Human

 

Da fan dei Pink Floyd e di Steve Jobs quale sono, potevo forse resistere alla visione dell’immagine proposta su Twitter da Luca di Bartolomei? Certo che no.

Algie è l’icona degli anni ottanta dei Pink Floyd, la parola siate mi fa sempre venire in mente un certo celebre discorso. Non parliamo, poi, del muro sottostante: qui non avrei che l’imbarazzo della scelta, a voi scegliere a quale immagine iconografica associarlo.

Qualunque sia la vostra scelta, è importante che ricordiate cosa dice la frase

Stay Human

Ovverosia

Siate umani

Qualunque cosa siate o vi consideriate, infatti, siete prima di tutto persone, anche se vi potete fregiare del titolo di direttor. dott. ing. gran. ladr. di gran. croc. pezz. di merd. di fantozziana memoria. In altre parole, siete esseri umani.

In quanto esseri umani, non siamo certo perfetti: per esempio, tanti mi dicono che so scrivere bene, ma non so altrettanto efficacemente tenere a bada l’ansia. In questi casi, occorre fare due cose:

  1. Fare ammenda
  2. Impegnarsi a migliorare

Fare il contrario  significa adagiarsi sugli allori, sentirsi arrivati e pretendere di insegnare a vivere ai vostri simili. Ho una sorpresa per voi: vivere è l’unica cosa che non si può insegnare (io, al massimo, do qualche consiglio). Solo le nozioni contenute nei testi scolastici si possono apprendere, perché ci sono delle regole da rispettare per quanto riguarda le materie che studiamo.

Tutto giusto, in teoria, vero? Purtroppo, in pratica, ci comportiamo nel modo diametralmente opposto: vediamo il mondo secondo i nostri parametri e li consideriamo corretti. Il rischio che persona che vi sta a fianco non si senta libera è piuttosto concreto, perciò non siate sorpresi se si arrabbierà, risponderà o – peggio ancora – scapperà.

Naturalmente, esistono anche casi – limite dettati dal carattere di una persona in cui l’umanità lascia molto il tempo che trova, per usare un modo di dire. In questi casi, occorre essere umani più del nostro interlocutore.

Rispondi