“I Promessi sposi” in dieci minuti

Quando andavamo a scuola, probabilmente avremmo fatto carte false per poter leggere I promessi sposi in dieci minuti. Probabilmente, avremmo dato chissà cosa se il romanzo di Alessandro Manzoni fosse pieno di parodie di  canzoni famose in modo che calzino a pennello, come hanno fatto gli Oblivion nel 2009 proponendo – appunto – I promessi sposi in dieci minuti. 

Naturalmente, non è possibile riassumere la propria vita in dieci minuti: si perdono quei dettagli che la rendono unica ed irripetibile.  Raccontando oralmente un’autobiografia, sia che ce l’abbiano richiesta, sia che raccontiamo di nostra volontà. Per quanto lunga, non è possibile che ogni giorno ci capiti qualcosa…o forse no?

A meno che non abbiate deciso di fare un lavoro avventuroso, impossibile che vi capiti ogni giorno qualcosa di bello...così come è impossibile che vi capiti ogni giorno qualcosa di brutto.  Ecco, allora, che speso ci limitiamo a ricordare e a ricordare gli eventi più importanti….o, per meglio dire, quelli che noi consideriamo tali.

Tuttavia, se provate a raccontare quegli eventi ad una persona qualsiasi, avrà un metro di valutazione diverso dal vostro:

  • Se a voi apparirà appagante, forse per lui sarà statico
  • Ciò che a voi non piacerà, magari piacerà a lui
  • Quello che a voi sembrerà divertente, a lui potrebbe sembrare noioso

Come dice il proverbio

Il mondo è bello perché è vario

L’importante è dare il giusto peso agli eventi che ci capitano, sia quando ci accadono, sia quando li raccontiamo ad altri. Morti a parte, quasi tutto si può risolvere e, se non lo è, con il tempo valuteremo gli stessi eventi dando loro un peso diverso

Giusto preoccuparsi di qualcosa che ci sta accadendo al presente, un po’ meno lo è rimuginare sugli eventi passati: si corre il rischio di non apprezzare quanto di buono è accaduto dopo.

Inoltre, il rischio che il nostro racconto risulti pesante per chi ci ascolta è fin troppo concreto. Molto meglio vedere le cose da una prospettiva diversa, aiutati dall’esperienza e dall’età, non trovate? Forse, un giorno, riuscirete a raccontare la vostra vita in dieci minuti. Del resto, non può essere così travagliata come quella di Renzo e Lucia, non trovate?

Rispondi