Lettera da Marte

Quando ho letto la notizia che la sonda Insigh  é atterrata su Marte , ho provato  ad immaginare se e quando potremmo inviare una lettera dal famoso pianeta rosso. 

Un esercizio che, come potete sentire, aveva già fatto Davide Van De Sfroos alla fine del secolo scorso.

Di certo, la possibilità di esplorare mondi sconosciuti ha sempre appassionato le persone, anche in senso metaforico: ogni scoperta scientifica può essere considerata un nuovo mondo  da cui spedire una lettera in cui sono elencate le possibilità che questa novità può comportare.

Fare un esercizio di questo tipo, tuttavia, non avrebbe senso. Se consideriamo ogni scoperta scientifica un mondo da cui spedire una lettera ed ogni lettera contenesse  informazioni molto diverse perché appartenenti a mondi molto diversi fra loro (medicina e matematica sono sicuramente scienze, ma non credo che un matematico sia in grado di operare), non sapremmo come interpretare il tutto.

La vita è fatta allo stesso modo: ogni giorno abbiamo tante possibilità di

  • Dialogo
  •  Confronto
  • Altro ancora

Anche se è bello immaginare, immaginare troppo può rivelarsi controproducente. Basterebbe un piccolo contrattempo o un risultato diverso da quell previsto per essere preda di una cocente delusione.

Se volete un consiglio, lavoro e costruirsi una vita affettivo-sociale a parte, impegnatevi in più attività. Consideratele un passatempo, qualcosa da fare nel tempo libero. Siccome non possiamo prevedere il futuro, non possiamo sapere quale attività ci porterà benefici.

Vedete il solo beneficio immediatamente percepibile: quello che state facendo vi fa stare bene, anche se non siete i migliori del mondo nel campo in cui vi state cimentando. Il resto sono particolari senza importanza.

Un giorno più o meno lontano guarderete in retrospettiva la vostra vita reale e quella che avete immaginato se tutto fosse andato come avevate previsto. Se vi siete impegnati nelle attività che vi hanno fatto battere il cuore, non avrete  niente  da rimproverarvi.

Rispondi