Quando mi dicono Non sei normale…e meno male

Offesa a una persona non normale
Quando mi dicono “Non sei normale”, mi guardo attorno, ci penso, tiro un sospiro di sollievo e penso:”Meno male!”

Sulla parola normale si potrebbe parlare all’infinito. Anche se il significato espresso dal vocabolario non darebbe adito a dubbi, all’interno di una frase qualsiasi può assumere diversi significati.

La frase condivisa venerdì scorso dalla pagina Facebook Spirito Naturale rende bene l’idea del concetto

Quando mi dicono “Non sei normale”, mi guardo attorno, ci penso, tiro un sospiro di sollievo e penso:”Meno male!”

Se accantoniamo per un momento l’ironia, psichiatri a parte, nessuno può permettersi di stabilire il concetto di normalità, sia che si riferisca ad una persona, sia che si riferisca ad altro.

Possiamo definire una vita normale quella a cui siamo abituati da anni. Per quanto sia ovvio, quasi mai nessuno pensa che il concetto di normalità della vita varia da individuo ad individuo.

Il pensiero

Meno male!

può essere letto anche sotto questo punto di vista. Cosa accadrebbe se tutte le persone avessero un modo di comportarsi standardizzato? Sicuramente un mondo grigio, ma ci sono spiegazioni pratiche che vanno anche oltre. Grandi artisti hanno provato a dare una risposta a questa domanda

Il risultato omogeneo è ciò che dovremmo immaginarci da un comportamento normale. Qualcuno potrebbe obiettare che ho citato grandi artisti che hanno cambiato il mondo e che sono rimasti nell’immaginario collettivo.

Sicuramente è vero, ma questi grandi artisti hanno fatto ciò che reputavano giusto riuscendo a cambiare il mondo, fregandosene di ciò che era considerato normale. Conoscevano ciò che era la normalità del periodo perché ne erano circondati, ma non se ne sono lasciati influenzare, anzi. Con il tempo, il loro modo di agire è stato rivalutato facendo prendere all’umanità una nuova consapevolezza.

Se volete un esempio più pratico, basta pensare alla sfericità della terra: oggi considerata normale (eccezion fatta per i terrapiattisti), un tempo considerata una roba da pazzi.

Siccome non possiamo prevedere il futuro, non possiamo escludere che in uno qualsiasi di noi non si nasconda un futuro premio Nobel, anche se non è considerato normale.

 

 

 

 

 

Rispondi