Addio a Fabrizio Frizzi e Cesare Cucchi

Un tweet di addio a Fabrizio Frizzi
Tweet postato dall’utente Punto Lettura sulla morte di Fabrizio Frizzi

Ci sono persone di cui non siamo amici, ma di cui potremmo definirci tali e a cui sembra impossibile dover dire addio.

Queste persone ci tengono compagnia durante le serate trascorse a casa guardando la televisione o tutte le mattine dietro la cassa di una pasticceria, non importa se attendiamo l’ora di entrare in ufficio o l’inizio della messa. Due di queste persone ci hanno lasciato nelle ultime quarantotto ore. Continua a leggere Addio a Fabrizio Frizzi e Cesare Cucchi

Il 19 marzo è la festa del papà

Screenshot del messaggio "È la festa del papà" apparso sull'app di Facebook il 19 marzo 2018
È la festa del papà! Desideriamo festeggiare gli uomini che regalano amore e sostegno alle proprie famiglie e comunità

Vorrei trattare l’argomento del lunedì come se fosse una notizia: oggi è la festa del papà. Tuttavia, questa non è una notizia, dato che la ricorrenza è stata istituita nel primo decennio del secolo scorso.

Continua a leggere Il 19 marzo è la festa del papà

Tutto sulla teoria di Stephen

"La teoria del tutto", film su Stephen Hawking
Locandina del film “La teoria del tutto”

Ieri il titolo dell’articolo conteneva la parola tutto. Quasi un presagio. Questa mattina mi sono svegliato venendo a conoscenza della morte di Stephen Hawking. Quale migliore immagine per commentare la notizia, se non la locandina del film biografico che lo riguarda, La teoria del tutto?

Il film termina con una frase in sovrimpressione che recita

Stephen Hawking sta ancora cercando la sua “teoria del tutto”

Prima che cosmologo, Stephen Hawking era una persona. Se non avesse ricercato con grande costanza una spiegazione teorica, sicuramente avrebbe orientato la sua ricerca in qualche altro campo.

Non lasciamo alle scienze l’esclusività della ricerca: tutti possono (e devono) ricercare qualcosa. La felicità è sicuramente l’obiettivo-principe della nostra ricerca, ma ha tante forme quante sono le persone esistenti sul pianeta. Non essendo più nel medioevo e credendo sia nella scienza, sia nella democrazia direi che è nella nostra natura ricercare la felicità. Se riuscissimo a vivere tutti in pace, probabilmente non sarebbe stato necessario inserire questo principio nella Costituzione americana.

In nessuna costituzione è inserito – per esempio – il diritto di respirare: i motivi sono ovvi. Tuttavia, mi domando

Perché il diritto alla felicità non è considerato altrettanto naturale?

Una risposta parziale riesco a darmela: forse la nostra felicità può ostacolare quella altrui. Più che una felicità personale sarebbe meglio cominciare a cercare una felicità collettiva. Sono convinto che ci siano dei punti in comune in ogni ricerca della felicità. Tutti vogliamo, per esempio

  • Qualcuno che ci ama
  • Sentirci sicuri
  • Stare in salute
  • Concetti tanto semplici quanto generici, perché ognuno di noi ha delle descrizioni personali su ciò che è
  • L’amore
  • La sicurezza
  • La salute

Per favore, non ridete di questa mia affermazione: è un concetto così semplice da considerarlo normale come il nostro respiro che non ci rendiamo conto di metterlo in atto ogni giorno. Se ci fermassimo a riflettere su questo aspetto considerandolo come facente parte dell’unicità di ciascuno di noi, vivremmo tutti meglio….almeno, in teoria!

Solo il pesto, perché Il tutto è superiore…

Il pesto alla genovese è stato tutelato dall'UNESCO
Solo il pesto sarà candidato a diventare patrimonio dell’UNESCO
In questi giorni circola la notizia che il pesto alla genovese sarebbe in lizza per entrare nell’elenco delle specialità gastronomiche considerate patrimonio dell’Unesco, andandosi ad aggiungere alle connazionali Pizza e Dieta Mediterranea.

Continua a leggere Solo il pesto, perché Il tutto è superiore…

In morte della neodeputata Rosy Guarnieri

Rosy Guarnieri e Matteo Salvini su Twitter
Rosalia “Rosy” Guarnieri in un ritratto con Matteo Salvini postato su Twitter

Matteo Salvini l’ha definita malattia bastarda, la cronaca la chiama male incurabile, io la chiamo morte: in ogni caso, stiamo parlando di quella cosa che ci ha portato via la sessantaseienne Rosalia Rosy Guarnieri, neoeletta alla Camera dei Deputati in quota Lega Nord.

Continua a leggere In morte della neodeputata Rosy Guarnieri

Razzismo? L’esperimento sociale di Kiko. Co.

Come anticipato dalla notizia pubblicata oggi sul sito La Repubblica, mentre io scrivevo a proposito dell’ennesimo brano di Ligabue, lo YouTuber Kiko.Ko caricava sul suo canale il risultato di un esperimento sociale sul razzismo.

Continua a leggere Razzismo? L’esperimento sociale di Kiko. Co.

Il cuore ha rallentato finché non si è fermato

Davide Astori
Primo Piano di Davide Astori nella Sala Stampa della Fiorentina. Il cuore sembra averlo tradito

Presi come siamo stati dal Festival di Sanremo prima e dalle elezioni politiche poi, credo che pochi di noi si siano soffermati sulla morte del calciatore Davide Astori, avvenuta nella notte del 4 marzo scorso a Udine molto probabilmente per problemi al cuore. Stando alla notizia pubblicata ieri dall’Huffington Post

Il suo cuore ha rallentato finché non si è fermato

Continua a leggere Il cuore ha rallentato finché non si è fermato

Pensavo che andava più meglio

Tweet con l'hashtag #maratonamentana e la foto di Valeria Fedeli
Pensavo che andava più meglio

Quando ho visto il tweet proposto da Franco Romanini con l’immagine di Valeria Fedeli che esclama durante la maratona elettorale condotta da Enrico Mentana subito dopo la chiusura delle urne

Pensavo che andava più meglio

Continua a leggere Pensavo che andava più meglio

Senzatetto morto nel centro di Milano

 

un senzatetto è morto a Milano
Senzatetto su panchina

Ci sono notizie che passano quasi inosservate, anche quando quelle stesse news  sono riportate dall’ANSA perché sembrano ripetersi con una certa regolarità, perdendosi in mezzo a fatti considerati più rilevanti, purtroppo.  È il caso della news pubblicata stamane con il titolo

Senzatetto morto nel centro di Milano

Continua a leggere Senzatetto morto nel centro di Milano

Un dolce saluto a tutti gli spacciatori!

Mano di Vittorio Brumotti (Striscia la notizia) a Palermo
Un dolce saluto a tutti gli spacciatori ! Venditori di morte !

Guardo poco la televisione, ma sarei un marziano se dicessi di non conoscere Vittorio Centopercento Brumotti. La notizia che lo riguarda è breve: secondo la Repubblica, Vittorio e la troupe che lo seguiva sono stati vittime di un attacco intimidatorio mentre stavano girando un servizio per Striscia la notizia riguardante lo spaccio di stupefacenti.

Continua a leggere Un dolce saluto a tutti gli spacciatori!