A chi risponde sempre sono stanco …

Animale stanco che si riposa sul tronco di un albero
Pantera nera stanca che si riposa sul tronco di un albero

Pochi minuti fa, mi sentivo un po’ stanco ed ho digitato su Google la chiave di ricerca sono stanco. Dalla ricerca sono risalito ad un articolo dell’Huffington Post.

Il titolo è già esplicativo di suo

A chi risponde sempre “Sono stanco” alla domanda “Come stai?”

Riassumendo, le persone che dicono di sentirsi stanche potrebbero essere depresse. Cosa che non traspare, invece, è che chiunque sia in questo stato ha buoni motivi per sentirsi stanco e depresso.

Il motivo è pazzescamente semplice ed evidente: molti di noi danno molto di più di quanto ricevono, ma nessuno se ne rende conto. Logico che, a lungo andare, qualcuno possa affaticarsi e sentirsi stanco.

Gli amici di queste persone sicuramente ne apprezzano la disponibilità, la pacatezza o qualunque altra caratteristica. Tuttavia, non si rendono conto della fatica che può portare un comportamento del genere.

Sto parlando, in linea generale, di chi ha un carattere buono: chi crede (o spera) che i suoi sforzi siano – se non premiati – quantomeno riconosciuti da chi gli sta intorno.

Il ragionamento di noi buoni si basa su qualche punto

  1. Crediamo che i nostri sforzi siano sempre e comunque riconosciuti
  2. Pensiamo che ne riceveremmo gratitudine e saremo ricambiati in qualche modo
  3. Siamo convinti che – nonostante tutto – fare il proprio dovere ed aiutare gli altri siano buone cose

A volte, non dedichiamo tempo nemmeno a noi stessi: ci sembra già un miracolo poter spegnere la luce senza pensieri quando è ora di andare a letto.

Non è un caso che abbia scelto l’immagine di una pantera nera per rappresentare queste sensazioni. Ognuno di noi persone buone è molto combattivo, ma lo fa in modo stancante. Ogni tanto, ci piacerebbe che qualcuno ci inviti a riposare.

Considerando la descrizione che vi ho fatto e che fa anche l’articolo dell’Huffington Post, vi consiglio di andare a fondo della questione, quando la risposta più frequente di una persona è  Sono stanco

Tutti soffrono – Everybody Hurts by Jasmine Thompson

Spero non me ne vogliano tutti i fan dei R.E.M., ma la prima voce a cui penso quando mi viene in mente  Everybody Hurts è quella di Jasmine Thompson, non quella di Michael Stipe.

Continua a leggere Tutti soffrono – Everybody Hurts by Jasmine Thompson

Havana in versione Pentatonica – cover dei Pentatonix

Stasera ho voluto fare un’esperimento: ascoltare la cover dei Pentatonix del brano Havana e scrivere di getto i miei pensieri.

Continua a leggere Havana in versione Pentatonica – cover dei Pentatonix

Uno poi si stanca di spiegarsi, di parlare, di …

Aforisma di Charles Bukowski sul parlare e spiegare
Uno poi si stanca di spiegarsi , di parlare, di cercare in tutti i modi di farsi capire. A volte bisogna semplicemente sorridere e mandare a fanculo

Ho sempre invitato i lettori di questo blog ad ascoltarsi di più, il che significa che occorre anche parlare di più con il prossimo. Charles Bukowski sembrerebbe non essere d’accordo con me, se leggiamo il suo aforisma condiviso dalla pagina Facebook Resilienza

Continua a leggere Uno poi si stanca di spiegarsi, di parlare, di …

In equilibrio sul buio

 

Cercando video per il mio blog su Youtube, ho scoperto che molte scuole realizzano cortometraggi veramente ben fatti durante le attività extrascolastiche. Ho deciso di condividere Da quando ho incontrato Jessica della scuola media di Modugno per vari motivi:

Continua a leggere In equilibrio sul buio

Sono cresciuto in mezzo ai libri, facendomi amici invisibili

Passaggio de "L'ombra del vento" di Carlos Ruiz Zafón: "Sono cresciuto in mezzo ai libri..."
Sono cresciuto in mezzo ai libri, facendomi amici invisibili tra le pagine polverose di cui ho ancora l’odore sulle mani.

Con il nuovo anno, ho deciso che ogni martedì mi occuperò esclusivamente di frasi o immagini che ho trovato su Facebook. Proprio per questo motivo ho scelto una frase della pagina Informazione Libera, che riporta uno stralcio de L’ombra del vento

Continua a leggere Sono cresciuto in mezzo ai libri, facendomi amici invisibili

Se ferisce la tua anima, lascialo andare

Se ferisce la tua anima, lascialo andare - Najwa Zebian
Se ferisce la tua anima, lascialo andare

Certe immagini fanno giri strani: sono pubblicate su un sito o una pagina Facebook, per poi essere condivise da più parti. È il caso dell’immagine di oggi: un concetto di Najwa Zebian preso dalla pagina Vita Impersonale, è stata rilanciato da Apri la mente…Io l’ho portata fuori dai Social Network.

Continua a leggere Se ferisce la tua anima, lascialo andare

Mi sento come se il mondo…

 

Mi sento come se il mondo volesse vedere fino a che punto resisto
Mi sento come se il mondo volesse vedere fino a che punto resisto

Oggi, se mi avreste incontrato per strada e mi aveste domandato come mi sentissimolto probabilmente vi avrei citato la frase

Mi sento come se il mondo volesse vedere fino a che punto resisto

Continua a leggere Mi sento come se il mondo…

Non dite “a domani”, così, tanto per dire…

Non dite "a domani", così, tanto per dire...
Non dite “a domani”, così, tanto per dire…

Ci sono locuzioni che usiamo senza rendercene conto, un po’ come gli auguri di Natale. A volte non ci rendiamo conto di quanto le nostre parole possano assumere un significato molto più profondo per chi ci ascolta.

La frase di oggi capovolge il concetto in modo radicale

Continua a leggere Non dite “a domani”, così, tanto per dire…

Thank God It’s Christmas

Avevo previsto di scrivere questo articolo ieri ma, come potrete immaginare, ero in tutt’altre faccende affaccendato.

Spero che vogliate accettare i miei auguri di  Buon Natale con un sottofondo musicale dei Queen con ventiquattrore di ritardo…al massimo, potrete riciclarli assieme ai doni poco graditi trovati sotto l’albero l’anno prossimo

Continua a leggere Thank God It’s Christmas