Nulla di ciò che hai ti appartiene….

Frase anonima
Nulla di ciò che hai ti appartiene, ad eccezione di ciò che sei. Non vivere per avere: vivi per essere

L’aforisma condiviso oggi dall’omonima pagina Facebook – per quanto anonimo – è talmente semplice da capire che sembrerebbe quasi superfluo parlarne

Nulla di ciò che hai ti appartiene, ad eccezione di ciò che sei. Non vivere per avere: vivi per essere

Continua a leggere Nulla di ciò che hai ti appartiene….

Aboliamo la sveglia

Scritta anarchica su un muro di città
Aboliamo la sveglia

Non sono un anarchico, né un loro simpatizzante in senso politico del termine, ma nutro della simpatia per l’anonimo autore anarchico che ha scritto un muro di città

Aboliamo la sveglia

Il fatto che sia stata usata l’immagine di un muro anziché creare il tutto al computer, rende il tutto più tangibile e reale.

Non certo solo per il motivo che mi piace dormire, soprattutto in inverno, ma anche perché è più semplice ricordare i sogni fatti poco prima di svegliarsi piuttosto che quelli fatti in piena notte.

Come disse  Albus Silente

 Nei sogni entriamo in un mondo che è interamente nostro

In un certo senso, ho detto la stessa cosa proprio ieri. Senza voler entrare in ambiti oscuri come la psicanalisi, ci vuole poco a capire che – spesso – la vita che viviamo non corrisponde alla vita dei nostri sogni.

Non credo che, abolendo la sveglia, smetteremmo di vivere: non siamo orsi in letargo. Credo che, invece, cominceremmo a vivere veramente.

Occupando il nostro tempo in maniera sì produttiva, ma senza forzare la natura, cominceremmo ad avvicinarci

  • Ai nostri sogni
  • Ad un mondo migliore per tutti
  • Ad una vita migliore

Vorrei domandarvi una cosa

Che ne pensate?

 

Amare vuol dire…

 

Frase anonima
Amare vuol dire essere al supermercato e pensare: “Questo gli piace. Glielo prendo.”

Se non mi piacessero le immagini, sicuramente non avrei aperto questo blog.

Tuttavia, apprezzo anche la pagina Facebook Vabbè proprio per la sua assenza di immagini e per il fatto che ogni tanto proponga frasi anonime, che permette di concentrarsi solo sul testo

Amare vuol dire essere al supermercato e dire: questo gli piace. Glielo prendo

Vorrei domandarvi:

c’è bisogno di aggiungere altro?

Se è vero che l’amore può manifestarsi sotto molte forme, è anche vero che i gesti più apprezzati sono quelli più semplici

  • Una passeggiata insieme
  • Cucinare il suo piatto preferito
  • Aiutarsi a vicenda nelle faccende quotidiane

L’esempio personale che vi porto è proprio di ieri pomeriggio: stavo passeggiando in centro, perché non avevo nulla di meglio da fare in un grigio pomeriggio milanese. Osservando le persone che frequentavano la zona, sono stato colpito da un fatto: tanti sembravano lì semplicemente perché volevano trascorrere del tempo insieme e non era importante cosa stessero facendo in quel momento.

Fra pochi giorni comincerà l’affannata corsa agli acquisti natalizia. Sicuramente molti di voi si staranno domandando

Cosa gli regalo quest’anno?

La risposta è semplice: partendo dal presupposto che tutte le persone esprimono dei desideri durante l’anno, sicuramente alla vostra compagna o al vostro compagno sarà sfuggita una certa necessità o un certo desiderio. Escludendo che il desiderio corrisponda ad una Ferrari ultimo modello, poco importa il valore economico dell’oggetto: potete anche compralo al supermercato sotto casa. Importa che glielo regaliate, perché si sentirà ascoltata o ascoltato.

E finché saprò ancora emozionarmi, saprò che le delusioni non hanno vinto

E finché saprò ancora emozionarmi, saprò che le delusioni non hanno vinto
E finché saprò ancora emozionarmi, saprò che le delusioni non hanno vinto

Come lo scorso 22 maggio, anche oggi non ho trovato informazioni sull’autore (o l’autrice) della frase di stasera…so solo che è molto condivisa su tumblr

E finché saprò ancora emozionarmi, saprò che le delusioni non hanno vinto

A me ricorda il proverbio

finchè c’è vita, c’è speranza

 

ma suona grandiosamente meglio. I  proverbi sono come una canzone monocorde, questa frase è una sinfonia di Mozart!

A chi non è mai capitato di rimanere deluso? Immagino la reazione:

  • Frustrazione
  • Rabbia
  • Pianti
  • Tristezza

E chissà cos’altro ancora! Non sono sensazioni piacevoli, concordo…ma sono emozioniciò che ci fa sentire vivi!