In via d'estinzione ci abitano un sacco di persone perbene

Ritratto di Sean Connery condiviso dalla Pagina Facebook "Il conte senza terra"
In via d’estinzione ci abitano un sacco di persone perbene

Io e l’amministratore della pagina Facebook Il conte senza terra non ci conosciamo, ma sappiamo entrambi che Sean Connery non avrebbe mai potuto pronunciare la frase

In via d’estinzione ci abitano un sacco di persone perbene

Il gioco di parole è troppo italiano per riuscire altrettanto bene in inglese.

Non saprei descrivere una persona perbene: ognuno ha i suoi parametri. Di certo, è chiaro che una persona perbene deve rispettare il prossimo.

Detto così, sembra relativamente semplice, ma non lo è: altrimenti non si spiegherebbero

  • Litigi
  • Contrasti
  • Guerre

di cui ogni giorno siamo protagonisti o spettatori.

Trovo normale che, ogni tanto, possano nascere litigi o contrasti fra più individui: del resto, siamo tutti diversi. Tuttavia, c’è modo e modo per redimere i contrasti stessi.

Tante volte ho invitato ad ascoltarsi di più, poche volte ho dato consigli, ma questa volta voglio fare un’eccezione: quando litigate con qualcuno, prendetevi qualche minuto per calmarvi, poi invitate l’altro litigante ad una pacifica discussione chiarificatrice. Il più delle volte, si è trattato di una semplice incomprensione, perciò capirete che si è trattato di un semplice malinteso.

Il bene o il male che fai torna sempre indietro

Il video che da tempo propone la pagina Facebook MI PIACE la buona educazione e condiviso da Avanti a testa alta  la buona mi ha sempre commosso per la sua bontà e semplicità. Racconta la storia di un uomo che regala alla bambina di una famiglia povera una torta che la piccola voleva, perchè anni prima lui si era trovato nella stessa situazione.

Il titolo del video non ha certo bisogno di un mio commento:

Il bene o il male che fai torna sempre indietro

è già esplicativo si suo.

Per quanto riguarda il male non vorrei parlarne, ma devo. Tralasciando dittatori e qualche altro psicopatico che prova piacere nel fare del male, chi fa del male lo fa per vendicarsi di un torto subito. Un’alternativa molto più pratica, produttiva e razionale della vendetta sarebbe ascoltarsi di più: purtroppo, siamo così convinti delle nostre idee che – spesso – ascoltiamo con le orecchie ma non con il cuore ed il cervello. Anche io ho commesso tante volte questo errore in passato: dovrò prendere esempio da tante persone che mi circondano per non farlo più.

Il bene  dovrebbe essere, invece, un modo per far progredire l’umanità. Se penso ad uno scienziato qualsiasi, a parte qualche psicopatico di cui sopra, hanno sempre avuto come obiettivo il progredire dell’umanità: anche se non sempre ci sono riusciti, ci hanno provato.

Sul tornare indietro il discorso è più complesso: magari occorrerà aspettare anni e ricordare eventi passati per avere la prova che ciò sia avvenuto. Magari due eventi sembreranno slegati fra loro ma, andando a scavare, si potranno unire i puntini, per dirla con Steve Jobs.

Mi piacerebbe portarvi qualche esempio, ma non posso farlo per due motivi:

  1. Sembrerebbe che mi stia pavoneggiando
  2. Non sempre riconosco i miei atti di bontà nel momento in cui li compio.

Non sempre sarai ripagato con lo stesso bene che hai donato..

Frase di Antonio Gravina
Non sempre sarai ripagato con lo stesso bene che hai donato, ma sappi che alla lunga, il bene paga sempre.

Esistono poche persone al mondo che vivono per far del male al prossimo: credo che le persone siano portate quasi geneticamente a far del bene.

La vita, però, può cambiare il nostro modo di vedere le cose: Se qualcosa ci ostacola

  • Diamo la colpa a noi stessi
  • Accusiamo qualcun altro di averci danneggiato

In questi frangenti, dimentichiamo cosa significhi far del bene. Nella frase di stasera, Antonia Gravina sostiene che dovremmo ricordarcelo sempre

Non sempre sarai ripagato con lo stesso bene che hai donato, ma sappi che alla lunga, il bene paga sempre.

 

Il cardine del concetto non è benema alla lunga. Negli ultimi anni, siamo diventati troppo frettolosi: vogliamo ottenere tutto e subito.Dovremmo ricordarci che i migliori risultati si ottengono col tempo.

Vorrei invitarvi a fare un esperimento: nei prossimi mesi, provate ad annotare una breve frase su un diario che cominci più o meno così

Oggi ho fatto del bene perchè…

Seguito dal motivo per il quale credete di aver fatto del bene. Vi prometto che la vostra vita cambierà.

Non posso darvi prove concrete di ciò che dico, ma voglio raccontarvi una storia vera. Quando conobbi Paola, mai avrei potuto immaginare come sarebbe diventato saldo il nostro rapporto. Oggi, sul mio diario, c’è quasi ogni giorno un aneddoto su quanto abbiamo fatto insieme: una chattata, una telefonata, un concerto…ed ogni volta si evidenzia il bene. Spesso è stata lei a fare del bene a me, altre volte l’ho fatto io a lei…se penso che tutto è cominciato con la domanda retorica

Hai finito? Posso parlare?

 

Mi viene da ridere ancora adesso, a distanza di otto anni. Questo è il segreto della nostra amicizia: ci vogliamo bene e…ci facciamo del bene.