Cento anni fa l’armistizio che metteva fine alla Prima Guerra Mondiale

Cento anni fa l'armistizio
Cento anni fa l’armistizio che metteva fine alla Prima Guerra Mondiale

Ieri  Roberto Saviano ha voluto ricordare l’anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale con un tweet

Cento anni fa l’armistizio che metteva fine alla Prima guerra mondiale, il più grande macello militare della storia. Ne uscì un’europa massacrata, devastata dal nazionalismo. L’Europa Unita è nata con il principio di non far accadere mai più ciò che avvenne in quegli anni.

Continua a leggere Cento anni fa l’armistizio che metteva fine alla Prima Guerra Mondiale

Soldati, 365 all’alba

Ho trentanove anni: non sono tanti, ma nemmeno pochi e, comunque, il tempo passa per tutti. Quando ero diciottenne, io e la mia generazione avremmo dovuto fare i soldati.

Continua a leggere Soldati, 365 all’alba

In case of war break glass

Immagine dalla pagina Facebook "Informazione Libera"
In case of war break glass

L’immagine di oggi mi piace soprattutto perchè è un fotomontaggio molto diretto: non so quale utente della pagina Facebook Informazione Libera abbia avuto questa idea, ma debbo farglii complimenti.

Se pensiamo alla colomba con un ramocsello d’ulivo, pensiamo alla pace, se pensiamo ad una teca su cui è scritto

In case of war break glass 

ovvero

In caso di guerra rompere il vetro

Pensiamo – appunto – alla guerra: solo Lev Tolstoj  è stato capace di tanto.

Putroppo, far scoppiare la guerra è molto più semplice che far scoppiare la pace…ma il vetro è una buona metafora: la guerra divide le nazioni così come il vetro divide l’interno dall’esterno. Se abbiamo bisogno di aria fresca possiamo solo aprire la finestra…ma se la finestra è bloccata? Dobbiamo rompere il vetro?

La risposta è – ovviamente – no: rischiate di farvi male. Abbiamo varie alternative:

  • Provare a scardinare la finestra con i giusti attrezzi
  • Collaborare per aprire la finestra

Non vi ricorda un po’ una mediazione? A me sì….