A chi risponde sempre sono stanco …

Animale stanco che si riposa sul tronco di un albero
Pantera nera stanca che si riposa sul tronco di un albero

Pochi minuti fa, mi sentivo un po’ stanco ed ho digitato su Google la chiave di ricerca sono stanco. Dalla ricerca sono risalito ad un articolo dell’Huffington Post.

Il titolo è già esplicativo di suo

A chi risponde sempre “Sono stanco” alla domanda “Come stai?”

Riassumendo, le persone che dicono di sentirsi stanche potrebbero essere depresse. Cosa che non traspare, invece, è che chiunque sia in questo stato ha buoni motivi per sentirsi stanco e depresso.

Il motivo è pazzescamente semplice ed evidente: molti di noi danno molto di più di quanto ricevono, ma nessuno se ne rende conto. Logico che, a lungo andare, qualcuno possa affaticarsi e sentirsi stanco.

Gli amici di queste persone sicuramente ne apprezzano la disponibilità, la pacatezza o qualunque altra caratteristica. Tuttavia, non si rendono conto della fatica che può portare un comportamento del genere.

Sto parlando, in linea generale, di chi ha un carattere buono: chi crede (o spera) che i suoi sforzi siano – se non premiati – quantomeno riconosciuti da chi gli sta intorno.

Il ragionamento di noi buoni si basa su qualche punto

  1. Crediamo che i nostri sforzi siano sempre e comunque riconosciuti
  2. Pensiamo che ne riceveremmo gratitudine e saremo ricambiati in qualche modo
  3. Siamo convinti che – nonostante tutto – fare il proprio dovere ed aiutare gli altri siano buone cose

A volte, non dedichiamo tempo nemmeno a noi stessi: ci sembra già un miracolo poter spegnere la luce senza pensieri quando è ora di andare a letto.

Non è un caso che abbia scelto l’immagine di una pantera nera per rappresentare queste sensazioni. Ognuno di noi persone buone è molto combattivo, ma lo fa in modo stancante. Ogni tanto, ci piacerebbe che qualcuno ci inviti a riposare.

Considerando la descrizione che vi ho fatto e che fa anche l’articolo dell’Huffington Post, vi consiglio di andare a fondo della questione, quando la risposta più frequente di una persona è  Sono stanco

Le persone che incontri sono come le canzoni in radio…

Le persone che incontri sono come le canzoni in radio. Per alcune alzi il volume. Per altre cambi stazione
Le persone che incontri sono come le canzoni in radio. Per alcune alzi il volume. Per altre cambi stazione

Quando accendiamo la radio, raramente ci soffermiamo sulla prima stazione su cui siamo sintonizzati: cerchiamo qualcosa di nostro interesse. Secondo la frase di oggi, con le persone è la stessa cosa

Le persone che incontri sono come le canzoni in radio. Per alcune alzi il volume. Per altre cambi stazione

Continua a leggere Le persone che incontri sono come le canzoni in radio…

Facile amare una donna tranquilla…

Tweet dell'utente Nina postato su Twitter sull' amare le donne dolcemente psicopatiche
Facile amare una donna, tranquilla, sana mentalmente, equilibrata. la vera sfida è amar no, dolci psicopatiche

Nonostante l’utente Nina su Twitter si sia riferita esclusivamente alla sua condizione di donna, credo che la sua frase possa essere applicata anche al pubblico maschile

Facile amare una donna tranquilla, sana mentalmente, equilibrata. La vera sfida è amare noi, dolci psicopatiche

 

Continua a leggere Facile amare una donna tranquilla…

Un gatto non farebbe mai amicizia con qualcuno

Frase sul gatto di Amos Oz
Un gatto non farebbe mai amicizia con qualcuno che non è ben disposto verso di lui. I gatti non sbagliano mai sulle persone

Vivendo in un appartamento milanese, il regolamento condominiale mi impedisce di tenere un cane o un gatto in casa.  Potendo scegliere, ero convinto di optare per un cane, ma la frase di Amos Oz mi sta facendo riflettere

Un gatto non farebbe mai amicizia con qualcuno che non è ben disposto verso di lui. I gatti non sbagliano mai sulle persone

Continua a leggere Un gatto non farebbe mai amicizia con qualcuno

Questo pensiero è per tutte le persone…

Pensiero di Pasqua dalla pagina Facebook "I battiti del cuore"
Questo pensiero è per tutte le persone che hanno un pezzetto del proprio cuore lassù, nel cielo. Che questa Pasqua possa portare un po’ di serenità e di pace nella vostra vita

Domenica prossima sarà Pasqua, una ricorrenza che la pagina Facebook I battiti del cuore ha voluto celebrare con un pensiero speciale, scrivendo la frase

Questo pensiero è per tutte le persone che hanno un pezzetto del proprio cuore lassù, nel cielo. Che questa Pasqua possa portare un po’ di serenità e di pace nella vostra vita

L’immagine, per quanto semplice, è molto parlante:

  • Il cielo come sfondo
  • Un cuore
  • Una colomba con un ramoscello di Ulivo nel becco

Mi conoscete: non credo che pensiate mi fermi qui, perciò mi immagino che vi stiate ponendo la domanda

Ma cosa ci comunica, al di là del ricordo?

Una cosa molto semplice, secondo me: non occorrono grossi pensieri per poter vivere un ricordo. Forse qualcuno pensa che occorre fare qualcosa di particolare per poter vivere nel cuore delle persone.

Queste persone stanno commettendo un errore: un conto è trovare il proprio nome scritto sui libri di storia, un conto è trovarlo in fondo al cuore di qualcuno che ci ama e che amiamo a nostra volta.

Sicuramente i nomi di Giuseppe Garibaldi o di Giuseppe Mazzini vi ricorderanno che è anche grazie a loro che esiste l’Italia.Ognuno di noi, però, ha anche dei nomi che hanno fatto sì che la propria storia personale abbia preso una determinata direzione.

Come Garibaldi e Mazzini, alcuni di questi personaggi della vostra storia personale non potranno festeggiare con voi la Pasqua. Normale che la cosa vi rattristi, ma c’è una cosa che può riuscire a contrastare la tristezza.

Questa cosa è il ricordo: l’insieme degli aneddoti che solo voi conoscete, a meno che non vogliate raccontarli di vostra spontanea volontà, e che vi faranno sentire meno lontani chi non c’è più.

Andrò a Sanremo quando…

Ritratto di Fabrizio De Andrè
Andrò a Sanremo quando mi faranno cantare il cantico dei drogati, cioè mai

 

Fino a pochi anni fa, vigeva una regola: per avere successo in questo periodo dell’anno, una Canzone deve partecipare al Festival di Sanremo. Dal giorno successivo alla chiusura della Kermesse canora, il relativo album sarebbe stato disponibile in tutti i negozi di dischi. Un’abitudine molto coformistica, sicuramente. Continua a leggere Andrò a Sanremo quando…

Guarda sempre avanti. Il bello non è …

Guarda sempre avanti
Guarda sempre avanti. Il bello non è quello che hai vissuto ma tutto quello che hai da vivere

I personaggi famosi spopolano su Facebook, anche se sono disegnati, come lo sono Snoopy e Woodstock, protagonisti dell’immagine di oggi. Due personaggi del passato per guardare al futuro o, come si suol dire, guardare avanti. Il secondo porge al primo un fiore, offerta di pace dopo un litigio. Non credo che una fotografia reale avrebbe avuto lo stesso impatto: i fumetti ammorbidiscono il lettore.

Continua a leggere Guarda sempre avanti. Il bello non è …

Incidente nell’azienda Lamina di Milano

Foto aerea della Lamina, Azienda in cui è accaduto l'incidente
Foto Aerea della Lamina ripresa dal sito aziendale

Milano è una metropoli: impossibile conoscere tutte le persone che vi abitano e ancor meno tutte le persone che vi lavorano, la maggior parte dei quali pendolari, per non parlare delle aziende che hanno la sede all’ombra della Madonnina. Purtroppo, deve accadere qualcosa di grave, come un incidente sul luogo di lavoro affinché una persona sia ricordata, almeno per qualche tempo.

Continua a leggere Incidente nell’azienda Lamina di Milano

I passeggeri spingono il filobus su Viale Tibaldi

I passeggeri della Linea 91 spingono il filobus fermo su Viale Tibaldi a Milano
I passeggeri della Linea 91 spingono il filobus fermo su Viale Tibaldi a Milano

Da utenti dei mezzi pubblici che risiedono in una metropoli, noi milanesi a volte non ci rendiamo conto di quanto sia complesso far funzionare un servizio nel migliore dei modi possibili. L’imprevisto è sempre in agguato:

Continua a leggere I passeggeri spingono il filobus su Viale Tibaldi