Guarda sempre avanti. Il bello non è …

Guarda sempre avanti
Guarda sempre avanti. Il bello non è quello che hai vissuto ma tutto quello che hai da vivere

I personaggi famosi spopolano su Facebook, anche se sono disegnati, come lo sono Snoopy e Woodstock, protagonisti dell’immagine di oggi. Due personaggi del passato per guardare al futuro o, come si suol dire, guardare avanti. Il secondo porge al primo un fiore, offerta di pace dopo un litigio. Non credo che una fotografia reale avrebbe avuto lo stesso impatto: i fumetti ammorbidiscono il lettore.

Continua a leggere Guarda sempre avanti. Il bello non è …

Il "mi manchi" resta una delle dichiarazioni d'amore più belle…

Frase di Paul Soranis
Il “mi manchi” resta una delle dichiarazioni d’amore più belle. Anche tra amici.

Nonostante Charles Schulz sia morto da molto tempo, i suoi personaggi continuano a vivere: non solo per le vignette originali, ma anche per le immagini apocrife, come quella proposta da Woodstock and friends su Facebook.

Snoopy sta telefonando con Woodstock al suo fianco, mentre la frase ci ricorda che

Il “mi manchi” resta una delle dichiarazioni d’amore più belle. Anche tra amici.

Una frase condivisa così tante volte che non sono riuscito a trovare l’autore originale: chiedo scusa!

La logica mi porta a pensare che una frase o un aforisma è spesso condiviso non solo perchè ci piace, ma anche perchè ci troviamo d’accordo con quanto detto.

Questa abitudine fa capire quanto sia difficile passare dalla teoria alla pratica: sappiamo cosa dovremmo fare per rinsaldare un’amicizia, ma non lo facciamo. I motivi possono essere tanti:

  • Abbiamo litigato e non siamo disposti a perdonare
  • Aspettiamo che l’altro faccia il primo passo
  • Non ci sembra il momento opportuno per farlo

Non ho menzionato la mancanza di tempo nell’elenco, perchè la reputo una palese scusa.

Credo che la verità sia molto più profonda: ormai consideriamo quell’amicizia conclusa e abbiamo voltato pagina.

Se ho torto….Cosa aspettate a prendere quel telefono in mano?

Dobbiamo tornare ad apprezzare cose che ad altri sono venute a noia

Immagine da Pinterest con Snoopy e Charlie Brown
Dobbiamo tornare ad apprezzare cose che ad altri sono venute a noia: una passeggiata, un caffè con un’amica , guardare un’ alba o un tramonto e sorridere

Soprattutto nel tempo libero, cerchiamo nuove occasioni per divertirsi, forse per cercare nuovi piaceri. Come fare per risolvere questo problema?

La frase proposta in questa vignetta con Snoopy e Charlie Brown propone una soluzione ragionevole

Dobbiamo tornare ad apprezzare cose che ad altri sono venute a noia: una passeggiata, un caffè con un’amica , guardare un’ alba o un tramonto e sorridere

Sembra una banalità, ma vorrei proporvi un piccolo test. Provate a ricordare l’ultima volta in cui:

  • Avete fatto una passeggiata
  • Siete andati al bar per trascorrere del tempo con gli amici
  • Vi siete alzati presto apposta per guardare l’alba
  • Vi siete soffermati a guardare un tramonto
  • Avete sorriso spontaneamente

Se sono passati più di quindici giorni, credo che queste siano cose da anteporre a quel corso di paracadutismo che tanto vi interessa. Riscoprire le vecchie passioni è il cambiamento più naturale che una persona possa fare!

Questo blog è l’esempio più pratico e personale che posso portarvi. Mi è sempre piaciuto scrivere, ma avevo accantonato quest’hobby per…chissà quale motivo!

Naturalmente, questo è solo l’inizio. Successivamente, dovrete portare la vostra passione ad un altro livello. Se, per esempio, avete imparato da soli a giocare a scacchi…perché non iscrivervi ad un corso?

Per dirla con una sola frase, forse dovremmo cercare la felicità dentro di noi, piuttosto che nella novità. Il tempo e le avversità ci hanno profondamente cambiato giorno per giorno: ciò che una volta facevamo in un certo modo, oggi lo faremo in un modo diverso.

Una grande amicizia ha due ingredienti principali

Frase di Stephen Littleword
Una grande amicizia ha due ingredienti principali: il primo è la scoperta di ciò che ci rende simili, il secondo è il rispetto di ciò che ci fa diversi.

Non appena ho postato sulla mia pagina Facebook la vignetta dei Peanuts che recita

Una grande amicizia ha due ingredienti principali: il primo è la scoperta di ciò che ci rende simili, il secondo è il rispetto di ciò che ci fa diversi.

La mia amica Lucia ha commentato

L’amicizia vera deve essere come uno specchio e come l’ombra: la prima riflette la verità, la seconda non  ti abbandona mai

Un modo diverso per esprimere lo stesso concetto? Non credo: Lucia è stata molto più profonda e la sua frase richiede un post a parte, che scriverò prossimamente.

La verità è molto più semplice: se dovessimo essere amici di un nostro clone caratteriale e psicologico, probabilmente litigheremmo dopo pochi minuti.

Le similitudini in amicizia sono sicuramente stimolanti: sono la benzina che permette ad un rapporto di durare nel tempo. Lucia sosterrebbe probabilmente che la similitudine è l’ombra: qualcosa di simile a noi, ma non identico. Facendo un esempio molto pratico,  molti miei amici sono blogger, ma ognuno di noi ha il suo personale stile di scrittura e tratta di un proprio argomento.

L’ombra ha sempre avuto una connotazione negativa, con un’eccezione: a volte l’ombra ci permette di ripararci dal caldo e dalle insolazioni. Riprendendo l’esempio dei miei amici blogger, sono loro che – ognuno con un proprio stile – a volte mi dice

Matteo, stavolta hai scritto una cazzata!

In quei casi, bevo un sorso d’acqua, mi lavo il viso e rileggo.

La vita è la stessa cosa: gli amici servono ad avere una prospettiva diversa sulla stessa questione, completando il quadro.

Spetta a noi ascoltare l’amico di turno….

Questa mi piace

Striscia di Charles Schulz
Questa mi piace

Il titolo del post di stasera può trarre in inganno: non ho perso la mia abitudine di citare la frase di cui parlerò nel titolo.

Tra le tre frasi presenti nella striscia dei Peanuts ne no scelta una che potesse creare un po’ di suspense, dire subito la mia opinione e….pubblicizzare il mio nuovo blog. La frase principale è, però, la seconda:

Un’intera montagna di ricordi non eguaglierà mai una piccola speranza

Se l’umanità vivesse di ricordi o solo di passato, non avrebbe potuto risollevarsi da molte catastrofi, molte delle quali causate dall’uomo stesso, altre dalla natura.

Non dico che sia stato facile ma, se non fosse esistita la speranza, sarebbe stato addirittura impossibile: avrebbe significato lottare con la convinzione di essere già battuti in partenza.

Questa sera non parlerò di me, ma vi invito a fare un piccolo esercizio:

  1. Chiudete gli occhi
  2. Cercate di ricordare un evento che vi ha abbattuto
  3. Cercate di ricordare come vi siete rialzati

Quanto sarete arrivati al terzo punto, vi accorgerete che – implicitamente o meno – ciò che vi ha spinto ad andare avanti è stata la speranza. Qualcuno potrebbe dire che è anche un discorso di tenacia: senza dubbio! Molto spesso, però, facciamo seguire l’imperativo

Devo farcela!

Ad un più sentimentale e sopirato

Speriamo che….

 

Potrei aprire una pagina qualsiasi di un libro di storia e vi accorgerete che l’uomo ha proceduto passo dopo passo con tenacia e speranza ogni volta.

Il peggior difetto di chi si crede furbo è pensare che gli altri siano stupidi

Frase dalla pagina Facebook
Il peggior difetto di chi si crede furbo è pensare che gli altri siano stupidi

Ho trovato la frase di oggi sulla pagina Facebook Pazzia, ma non ci trovo nulla di pazzo, anzi

Il peggior difetto di chi si crede furbo è pensare che gli altri siano stupidi

Così, per alleggerire un po’ il discorso, anzichè proporre l’immagine originale, ho optato per la versione proposta – sempre su Facebook – dalla pagina I like Snoopy.

Il cane creato da Schulz è il personaggio adatto per pronunciare un aforisma del genere. Anche se non parla come gli umani, osserva il mondo degli umani, cogliendone pregi e difetti…e proprio di difetti parla la frase.

Tuttavia, non credo sia esattamente un difetto: credo, piuttosto, che sia indice di stupidità. Chi si crede furbo dà per scontato almeno tre cose sul comportamento umano in generale ed altrui in particolare:

  1. Che  sia esclusivamente razionale
  2. Che non sia influenzato da vicende passate
  3. Che tutti ragionino allo stesso modo

Questo è un ragionamento da computer, non da uomini. Un ragionamento più umano sarebbe – forse – quello di porsi una domanda

Chissà perchè si comporta così?

Sarebbe un indizio che ci stiamo interessando del mondo che ci circonda.