Oggi si festeggia l’amore…

San Valentino 14 febbraio 2018
Oggi si festeggia l’amore, e tu devi iniziare ad amare te stessa come non mai

Ancor prima che scrivessi questo post, la mia amica Lucia aveva già provveduto a riproporre sul suo profilo Facebook cosa scrissi l’anno scorso a proposito di San Valentino. Certe ricorrenze servono anche ad ampliare il concetto già espresso.

Continua a leggere Oggi si festeggia l’amore…

Mi piacciono le persone…

Mi piacciono le persone
Mi piacciono le persone che stanno per conto loro, quelle che sanno molto ma che non vanno sotto i riflettori

Se fossi un sociopatico, non avrei mai cominciato a tenere un blog come questo. Tuttavia, non nego che anche io apprezzi certi tipi di persone e, per contro, ne disprezzi altri.

Per darvi una descrizione delle persone che apprezzo, oggi ho ritwittato una frase di Tumblr

Continua a leggere Mi piacciono le persone…

Con le delusioni non si diventa più forti, ma più freddi

DelusioniNonPiuFortiPiuFreddi
Con le delusioni non si diventa “più forti”, ma più freddi

Molti utenti di Tumblr hanno condiviso spesso la frase

Con le delusioni non si diventa “più forti”, ma più freddi

Ponendola con uno sfondo privo di colore o con una dominante fredda, come in questo caso, per rimarcare il concetto.

Trovo che sia un concetto tanto giusto quanto lapalissiano: ciò che ci rafforza non sono le delusioni, ma i tentativi falliti nel conseguire un risultato pratico.

La delusione ci indebolisce ed è più rivolta ad una o più persone che ad un qualsiasi evento. Una frase semplice come

Non mi capisci!

non è sintomo di rabbia, ma di delusione: convinti di essere accettati per ciò che si è, ci troviamo spesso a confrontarci con persone che hanno preferito trincerarsi nelle loro convinzioni piuttosto che ascoltarci.

Di esempi personali ne è piena la mia vita: trovo difficile concentrarmi su uno solo di essi per descriverlo.

Quale potrebbe essere la nostra forza, in casi come questo? La certezza di aver fatto la scelta giusta, dettata dalle nostre esperienze passate, che gli altri non conoscono. Questo ci rende più tenaci e, solo in apparenza, più freddi.

In realtà, rivolgiamo il nostro calore verso altre persone, perché ci siamo resi conto di aver rivolto le nostre attenzioni alla gente sbagliata.

 

Se me lo imponi, la mia risposta sarà sempre no

 

Immagine di un utente TumbIr
Se me lo imponi, la mia risposta sarà sempre no

Oggi ho trovato su Tublr l’immagine di uno specchio d’acqua piene di foglie di acero ingiallite.

Non capisco cosa abbia a che fare lo sfondo con la frase

Se me lo imponi, la mia risposta sarà sempre no

Sul lavoro è normale che il nostro responsabile ci imponga di fare qualcosa. In altri tipi di rapporto, la questione è diametralmente opposta.

Le uniche persone che conoscono tutti i nostri pensieri siamo proprio noi stessi: chi ci sta vicino deve accontentarsi di una nostra spiegazione, che potrebbe essere non troppo chiara o inaccettabile.

Proprio per questo detesto che mi si imponga qualcosa: a parte la mia psicanalista, sono poche le persone che conoscono la mia vita! Ammetto di parlane poco, ma perché la gente non mi chiede mai nulla di interessante e dà per scontate molte cose.

Quando qualcuno non vuole cambiare, non sempre la motivazione è la paura: tutti abbiamo dei principi morali con cui confrontarsi. Io ho i miei, voi avete i vostri: è giusto che sia così.

Un modo per migliorare i rapporti in questo senso ci sarebbe: il dialogo…ma siamo poco disposti ad usarlo.

 

Ogni tanto vorrei sentirmi importante anch'io

Imagine da Tumblr
Ogni tanto vorrei sentirmi importante anch’io

Un occhio piangente è l’immagine che un utente ha scelto come sfondo per condividere la sua creazione su tumblr.

Le lacrime possono voler dire molte cose. Il significato, in questo caso, è reso esplicito dallo scritto

Ogni tanto vorrei sentirmi importante anch’io

Ammetto di aver pensato anche io varie volte ad una frase simile: vedevo gli altri al centro dell’attenzione o circondati di amicizie, mentre io ero in difficoltà.

Recentemente, mi sono reso conto di una cosa: noi stessi siamo i primi a doverci sentire importanti, a doverci dare valore. Se non diamo valore a noi stessi, impossibile che gli altri ce ne diano: al massimo, possiamo suscitare pietà e compassione, come un mendicante che dorme sotto le vetrine del centro di Milano.

Questo non vuol dire pavoneggiarsi: si tratta semplicemente di rendersi conto della propria unicità.