Poliziotto si improvvisa prestigiatore

Non so se ho scelto il video di stasera  dal sito de La Repubblica perché mio zio è stato un poliziotto oppure perché volevo far notare che non sempre le cose vanno come a Stefano Cucchi, oppure ancora perché occorre sempre ricordarsi che – prima che di migranti – parliamo di persone.

Continua a leggere Poliziotto si improvvisa prestigiatore

Il caso Cucchi

 

Non credo sia un caso che, prima di Dado, nessuno abbia mai provato a ironizzare sulla morte di Stefano Cucchi Un fatto del genere deve essere prima metabolizzato dalle persone prima che ne possano ridere. L’unico modo per metabolizzare una cosa è riuscire a spiegare la cosa stessa.

Continua a leggere Il caso Cucchi

“I Promessi sposi” in dieci minuti

Quando andavamo a scuola, probabilmente avremmo fatto carte false per poter leggere I promessi sposi in dieci minuti. Probabilmente, avremmo dato chissà cosa se il romanzo di Alessandro Manzoni fosse pieno di parodie di  canzoni famose in modo che calzino a pennello, come hanno fatto gli Oblivion nel 2009 proponendo – appunto – I promessi sposi in dieci minuti.  Continua a leggere “I Promessi sposi” in dieci minuti

Ritorno agli anni ottanta – Back to the 80’s

Sembra quasi ironico, ma negli anni ottanta Robert Zemeckis immaginava un ritorno al futuro ambientato pressoché ai giorni nostri, ora che il futuroè arrivato, gli Aqua – nel 2009 – si sono immaginati un ritorno al passato, con il video Back to the 80’s.

Continua a leggere Ritorno agli anni ottanta – Back to the 80’s

L’educazione cinica va insegnata fin dall’infanzia

 

Quando pensiamo al termine educazione, specie nella scuola, associamo la parola a

  • Rispetto
  • Cultura
  • Correttezza

Tuttavia, se ci aggiungiamo un po’ di cinismo, ecco che l’educazione diventa cinica – appunto – come la pagina facebook omonima.

Continua a leggere L’educazione cinica va insegnata fin dall’infanzia

November rain viene vista 500.000 volte al giorno

Ci sono cose che facciamo più volte al giorno, come tante altre persone.  Tra queste, secondo la notizia pubblicata sul sito di Virgin Radio, ci sarebbe quella di ascoltare November Rain dei Gun’s’Roses, canzone che raggiunge le 500.000 visualizzazioni al giorno.

La domanda è

Dov’è la notizia?

La risposta è

La notizia non c’è

Al massimo, può essere una curiosità degna del Guinness dei primati come Canzone più vista su Youtube.

Difficile stabilire quante persone abbiano la possibilità di accedere ad internet con la stessa libertà a cui noi siamo abituati ma, anche solo considerando gli abitanti del primo mondo, li considero numeri non certo esorbitanti.

Ammettiamolo: cinquecentomila visualizzazioni possono sembrare moltissime per un singolo contenuto di un singolo sito ma, se le rapportiamo alla totalità dei contenuti della rete, non sono nulla.

Lo stesso vale per le persone: fatta eccezione per i Premi Nobel e per chi ha lasciato qualcosa ad imperitura memoria , molte delle cose che facciamo sono abbastanza comuni.

Questo blog ne è l’esempio. Certo, i contenuti sono originali (altri parlerebbero di cose diverse o scriverebbero con uno stile diverso), ma avrete visto un blog qualsiasi milioni di  volte.

Troppe volte, invece, il più infimo dei cuochi si paragona a Gualtiero Marchesi: caro amico, lui era una leggenda della cucina, tu no. Per quanto bravo, tu sei solo uno dei tanti cuochi che tante volte hanno proposto le proprie ricette.  Non è necessario vantarsi per una cosa che fanno in tanti.

In teoria, solo le persone con una certa fama potrebbero vantarsi; ironia della sorte, non lo fanno quasi mai, ma dimostrano umiltà.

motivi di questa diversità di comportamento sono diversi e dipendono molto dal carattere. Tutte le volte in cui, però, una persona mi sembra si vanti troppo, io diffido: ha la presunzione di sentirsi arrivato, non l’umiltà di dire che può ancora imparare qualcosa.

Pensate ai Guns: dopo November Rain hanno continuato a scrivere canzoni, non si sentivano certo arrivati

La staffetta italiana: non avevamo notato di essere 4 nere

 

Dopo la notizia della vittoria della staffetta femminile italiana 4 x 400 metri ai Giochi del Mediterraneo appena conclusi a Terragona, la notizia è…una non -notizia: le italiane vincitrici sono nere !

Continua a leggere La staffetta italiana: non avevamo notato di essere 4 nere

Beata gioventù

Oggi pomeriggio, non sapendo cosa fare, sono andato in un negozio di musica. Spesso, nei cesti in cui vengono accatastati i compact-disc in super offerta trovo delle canzoni che mi ricordano la mia gioventù: così è stato con il brano di Alexia che vi propongo stasera.

Continua a leggere Beata gioventù