Il mio carattere non è perfetto, ma almeno è sincero!

Carattere imperfetto e sincero
Il mio carattere non è perfetto, ma almeno è sincero!

La frase di stasera – secondo me – fa il paio con quella di Charlie Chaplin:

Il mio carattere non è perfetto, ma almeno è sincero!

La trovo una frase perfetta per rispondere ad una critica qualsiasi.

Proprio perchè è perfetta:

  • Non ne conosciamo l’autore: potrebbe essere detta da molti di noi
  • Commentarla è difficile

Purtroppo, questa frase è destinata a rimanere spesso solo sulla carta, reale o virtuale che sia. Poche persone hanno il coraggio di ammettere i loro difetti, tante hanno l’arroganza di criticare quelli altrui.

Il discorso è trito e ritrito, ma lo farò comunque: il nostro carattere è plasmato – se così posso dire – dalle nostre esperienze di vita, specie quelle fatte durante l’infanzia.

Criticare il carattere altrui, quindi, significa criticare una persona soprattutto per quanto riguarda un tempo in cui non si conosceva.

In psicanalisi si parla di inconscio: che ci crediate oppure no, noi non possiamo controllare molte dei nostri comportamenti. Questo vuol dire, in ultima analisi, essere sinceri: fare le cose che ci vengono in mente, come ci vengono in mente.

Naturalmente, mi riferisco solo alle cose lecite: non credo rischierete una denuncia se mandate a quel paese qualcuno che conoscete, ma bisogna trovare comunque il modo giusto per farlo.

Due pregi me li riconosco:

  1. Sono sincero: non saprei raccontare una bugia nemmeno sotto tortura. Proprio per questo – spesso – taccio.
  2. Sono pacifico: odio litigare. Forse sono anche pacifista…Ma è un’altra questione

Sicuramente, io ho tanti difetti: molti sono ignoti persino a me stesso. Uno ve lo confesso: sono arrendevole. Non sapete quante volte – proprio per non litigare – ho taciuto o fatto quanto mi chiedevano gli altri.

Purtroppo, mi sembra di vivere in un mondo carico di apparenza: è molto difficile, perché le persone non riescono ad aprirsi le une con le altre.

Rispondi