Chi fonda il suo argomento su toni minacciosi

come affrontare un argomento
Chi fonda il suo argomento su toni minacciosi e perentori mostra di avere ben deboli ragioni

Di qualunque argomento si parli, non sono una persona a cui piace litigare, né offendere. Ben sapendo che non sono tutti così, mi trovo spesso in difficoltà di fronte a chi si dimostra astioso o – più semplicemente – più sanguigno di me.

Sinceramente, vorrei ricordarmi più spesso la frase di  Michel de Montaigne

Chi fonda il suo argomento su toni minacciosi e perentori mostra di avere ben deboli ragioni

Perché ci arrabbiamo? Sicuramente accade perché abbiamo a cuore l’argomento di cui si sta parlando, ma ci sono anche altri motivi

  • Ci siamo sentiti offesi
  • Crediamo di non essere stati compresi
  • Le nostre ragioni non sono condivise

Nei primi due casi, esistono soluzioni alternative all’arrabbiatura abbastanza semplici:

  1. Dire apertamente che ci sentiamo offesi, spiegando il perché
  2. Cercare di spiegarsi in altre parole

Per quanto riguarda il terzo punto, la questione è diversa: ognuno di noi ha la propria opinione personale su un determinato argomento. Ciò accade perché ogni percorso di vita è differente. Sicuramente abbiamo incontrato sul nostro cammino persone che ne sapevano più di noi su un determinato argomento. Spesso, però, restiamo ancorati al passato, forse perché ci da maggiore sicurezza. Dovremmo sicuramente metterci in discussione ogni giorno, approfondendo con calma qualsiasi argomento ci capiti di affrontare. Per una prima infarinatura generale, può bastare internet, poi occorre rivolgersi ai libri.

L’esempio personale è questo blog: se Consolata non mi avesse spronato, non lo avrei mai aperto. Come potrete intuire, non c’è stato alcun tono perentorio. Sicuramente ha usato argomenti molto convincenti dimostrandomi di avere ragione…ma non si è certo arrabbiata. Dopodiché, mi sono confrontato con altri blogger spesso leggendo i loro articoli, altre volte interagendo con loro

Perché non possiamo prendere tutti esempio da questo comportamento?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.