Avere la testa fra le nuvole è comodissimo

Avere la testa fra le nuvole
Avere la testa tra le nuvole è comodissimo, permette di incontrare solo gente che sa volare.

Non importa che l’immagine di oggi rappresenti  Snoopy e Lucy di Charles Schulz : potrebbe rappresentare benissimo me stesso o uno dei miei amici.

Il motivo per il quale ci troviamo tanto bene insieme lo spiega la frase

Avere la testa tra le nuvole è comodissimo, permette di incontrare solo gente che sa volare.

Certe persone possono essere chiamate in vari modi:

  • Folli,
  • Sognatori
  • Distratti

Spesso mi hanno chiamato distratto…Non oso chiedere a Consolata quante volte l’hanno definita una sognatrice o ad Angelica quante volte l’hanno chiamata Folle. In realtà, ognuno a nostro modo, abbiamo tutti la testa fra le nuvole.

Basterebbe che vi mostrassi il video della Apple doppiato da Dario Fo oppure una qualsiasi intervista in cui John Landis parla di John Belushi, per farvi vedere quanto fossero gente che sapeva volare, non certo dei folli.

Nel caso di personaggi famosi, sembra adeguarsi molto l’equazione

genio e sregolatezza

Ma come è possibile adattare tutto questo alle persone? Al presente, si può solo pensare di essere sulla strada giusta e perseverare con una certa dose di ottimismo .  Al futuro, si può guardare la strada  percorsa con soddisfazione; le persone più vendicative, forse, troveranno piacere a dire a chi li contrastava

Avevo ragione io

Questa, forse, può sembrare una storia diversa, eppure ci accomuna tutti. Tutti, infatti, abbiamo quel qualcosa che comunemente si chiama sesto senso, che – forse – fa sembrare che abbiamo la testa fra le nuvole. In realtà, ci sta mostrando quale sia la strada giusta per noi.

Il tempo per provare a percorrerla sembra poco ma – in realtà – non dobbiamo percorrerla tutta d’un fiato. Basta che ne facciamo un pezzetto ogni sera: facciamo ciò che ci fa battere il cuore in quel momento.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.