Anche l’assenza di lei è una cosa che sta con me

 

assenza secondo Fernando Pessoa
Anche l’assenza di lei è una cosa che sta con me

Mi è capitato recentemente di perdere un’amica: no, non è morta, per fortuna…è la nostra amicizia che sembra essere finita. Non posso negare che senta la sua assenza.

Forse questo è il motivo per il quale oggi ho scelto la frase di Fernando Pessoa

Anche l’assenza di lei è una cosa che sta con me

L’assenza di sfondo è eloquente: non c’è altro da dire, se non come mi sembra grigia ogni giornata senza di lei.

Abbiamo litigato? Sinceramente, non so nemmeno se è giusto parlare di litigio: guardo la luna e mi dico

Dio, che casino per una banalità

 

Sì, sono stato proprio un imbecille!

Una cosa mi consola: essendo umani, abbiamo tre caratteristiche

  • Possiamo sbagliare
  • Dobbiamo perdonare
  • Dobbiamo imparare dai nostri errori

Riconosco i miei sbagli, sempre e comunque, perdono quelli altrui (ma concedetemi di perdonarmi anche i miei, altrimenti sarei l’unico colpevole).

Cosa ho imparato, da questa storia? Che è sempre meglio essere chiari, in ogni frangente, con ogni persona e ragionare con la propria testa. Sembra un controsenso: in realtà, se qualcuno non capisce il nostro pensiero, forse abbiamo dato per scontato molte cose che devono essere chiarite.

Potrei chiuderla qui ma, come avrebbe detto Steve Jobs

One more thing

Ho imparato anche un’altra cosa: non sempre (o, meglio, quasi mai) le cose ci vengono dette nel modo in cui vorremmo.

Ci sono infinite variabili che condizionano il dire e l’agire delle persone. Insomma: dobbiamo stare calmi e ascoltarci un po’ di più, oppure…leggere fra le righe: cercare di comprendere anche il linguaggio non verbale di chi ci sta parlando. Più il discorso è complesso, più la persona ci tiene a chiedere scusa e rimettere tutto a posto, ma sente anche il bisogno di giustificarsi.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.