Duetti di Cristina D’Avena – Duets

 

La copertina di Duets, contenente duetti di Cristina D'Avena
La copertina dell’Album “Duets”

Il 10 novembre scorso, quando uscì, mai e poi mai avrei immaginato che oggi avrei comprato Duets, il nuovo album di Cristina D’Avena contenente sedici  duetti di altrettante sigle di cartoni animati.

La vita, però è imprevedibile: proprio come lo sono i duetti contenuti in quest’album. Quando leggo una recensione, mi piace andare a controllare se  concordo con il parere dell’autore della recensione.

È bastata la recensione di Domenico Naso pubblicata da Il fatto quotidiano per destare la mia curiosità. Mi è sempre piaciuto andare a controllare se l’oggetto recensito incontrasse i miei gusti oppure no. Considerate l’articolo di oggi una recensione un po’ particolare, per favore.

Non sono andato a controllare tutti gli anni di uscita delle sedici sigle di cartoni animati cantate  a duetto con altrettanti artisti, alcuni dei quali hanno trovato già spazio in queste pagine. Di certo, l’album è ripercorrere un po’ l’infanzia per chi, come me, ha trascorso gli anni ottanta e novanta a pane, nutella e cartoni animati.

Spesso ci dimentichiamo della nostra infanzia, presi come siamo dal volerci comportare come persone

  • Educate
  • Di successo
  • Rispettabili

a voi scegliere l’aggettivo che più vi piace. Di tanto in tanto, però, è piacevole ritornare bambini: ascoltare quest’album e questi duetti potrebbe essere il modo migliore per seguire il consiglio che ci danno molto spesso, quello di lasciarsi andare.

Quando eravamo bambini ed incontravamo i nostri amici, infatti, non ci fregava niente se i nostri duetti erano stonati o incomprensibili ai nostri genitori. L’importante era stare insieme a chi ci voleva bene.

Con il tempo e con l’età (purtroppo o per fortuna, a seconda dei casi) abbiamo imparato le regole per stare al mondo. Tuttavia, abbiamo dimenticato una cosa importante: ogni tanto le regole devono essere dimenticate.

Ammetto che non sia facile trovare un modo per sovvertire certe regole: cantare un paio di duetti una sera, anziché annoiarsi davanti alla televisione, potrebbe essere un bel metodo per cominciare.

 

Un commento su “Duetti di Cristina D’Avena – Duets”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.