Il problema è che cerchiamo qualcuno

Problema individuato da Charles Bukowski
Il problema è che cerchiamo qualcuno con il quale invecchiare insieme, mentre il segreto è trovare qualcuno con cui restare bambini

 

Quando ho aperto questo blog, sapevo che – prima o poi – sarei riuscito ad individuare il problema che affligge l’umanità attraverso l’analisi di una frase. Non avrei mai immaginato che Charles Bukowksy  avesse trovato la soluzione

Il problema è che cerchiamo qualcuno con il quale invecchiare insieme, mentre il segreto è trovare qualcuno con cui restare bambini

Il problema individuato dal buon Charles ne nasconde – in realtà – almeno un altro, forse anche più d’uno. In generale, ci aspettiamo che chiunque abbia un comportamento confacente e proporzionale all’età di un soggetto qualsiasi.  Sarebbe sciocco e anacronistico tenere un comportamento diverso da quanto richiediamo dal prossimo.

Spesso, però, dimentichiamo una cosasolo lo Stato, con le sue leggi, può decidere come dobbiamo comportarci o non comportarci.

Naturalmente, tutti noi in vita nostra abbiamo interiorizzato delle regole che ci sono state impartite

  • Dai nostri genitori
  • A scuola, durante le lezioni
  • Confrontandoci con gli altri

Queste regole ci hanno insegnato a rapportarci con gli altri e ci sono servite a cavarci d’impiccio in molti frangenti. Tuttavia, a volte le regole devono essere infrante. Il verbo dovere non è casuale: se non infrangete le regole ogni tanto rischierete di sentirvi oppressi dalle regole stesse.

Naturalmente, non è un invito a trasgredire le regole alla prima occasione che vi capita quanto, piuttosto, ad attendere sia l’occasione, sia la persona giusta. Non a caso il buon Charles – come lo chiamo io – parla proprio di trovare qualcuno. Se è ovvio che la prima persona che incontriamo può non essere adatta a questo scopo, a volte ci buttiamo a capofitto nella prima relazione che riusciamo ad instaurare. Questo credo sia il problema alla base della fine delle relazioni. Possiamo dire che non ci concediamo reciprocamente abbastanza tempo per conoscerci.

Pensate proprio all’immagine che fa da sfondo a questa frase: di sicuro questa coppia non ha fatto il bagno insieme la prima sera che si sono visti, ma si tratta di una relazione costruita giorno dopo giorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.