Ah, questi umani: mettono i sogni nel cassetto

gli umani secondo un gatto
Questi umani: mettono gli scheletri nell’armadio, i sogni nel cassetto e tutti i cats…loro, su facebook!!!

Se un gatto potesse parlare agli umani, probabilmente pronuncerebbe la frase che ho trovato nella pagina Facebook Gatto Matto, grazie alla mia amica Manuela

Ah, questi umani! Mettono gli scheletri nell’armadio, i sogni nel cassetto e tutti cats…loro su Facebook!!!

In effetti, spesso nei racconti di fantascienza si critica molto il comportamento degli umani. L’allegoria non è mai riuscita a farci cambiare idea: sia che guardiamo un’immagine, sia che leggiamo un libro, nella quotidianità continuiamo a comportarci come al solito.

Difficilmente riusciamo a cambiare abitudini radicate da una vita: spesso ci suggeriscono di cambiare questo o quell’aspetto ma, salvo grande forza di volontà, non riusciamo a fare granché. La cosa ironica è che – spesso – chi critica non vede i propri difetti.

Non esiste un modo semplice per risolvere la questione:  scrivere sui social network non aiuta. I pensieri sono troppo brevi e rischiano di essere fraintesi, anche perché chi legge può non intuire il vostro stato emotivo in quel momento. Non solo: spesso accade che non si riesca a spiegare il proprio stato emotivo anche quando la domanda ci viene posta faccia a faccia e direttamente.

Fortunatamente, i nostri antenati umani hanno inventato la scrittura e carta e penna sono ormai accessibili a tutti. Un compito serale prima di andare a letto potrebbe essere proprio cercare di scrivere un breve tema dal titolo

Come mi sento in questo momento

Mettere su carta questo pensiero non solo diminuirà l’ansia e la preoccupazione  di quel momento, ma può anche mettere ordine nel vostro cervello. Il giorno dopo, nel caso in cui vi chiedessero qualcosa sul vostro stato emotivo,  sapreste rispondere abbastanza precisamente. Non solo riuscirete a sfogarvi in modo sano, ma riuscirete anche a presentarvi meglio al prossimo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.