Benvenuto nel club – Welcome to the club

I medici nel club dei supereroi
Benvenuto nel club

Come riporta la vignetta, i medici sono entrati a far parte del club dei supereroi, come già era capitato ai pompieri dell’undici settembre. La mia amica Manuela ha commentato:

Direi di fare entrare commesse, autotrasportatori e persone delle pulizie. Anche loro sono in giro e lavorano per garantire il cibo.

L’elenco delle persone meritevoli di entrare nel club non si esaurisce sicuramente né con quelle rappresentate nella vignetta, né con quelle elencate da Manuela.

Si dovrebbe eleggere come meritevole di entrare in questo club ogni persona che fa sì che la nostra vita sia il più possibile normale in questo periodo. Non si tratta di sprezzo del pericolo o di quegli incoscienti che approfittano del poco traffico e delle belle giornate per andare in bicicletta sul Naviglio della Martesana.

Un pizzico di normalità fa bene a tutti ora e farà bene anche in futuro. Se il Paese o – addirittura – il mondo fossero fermi di fronte a questa minaccia, le conseguenze sarebbero ben più gravi. Provate ad immaginare un luogo qualsiasi totalmente bloccato per una minaccia anche solo per ventiquattro ore: le conseguenze si ripercuoterebbero anche per lungo tempo.

Anche noi, comuni cittadini, barricati in casa fino a data da destinarsi, possiamo fare molto. I contatti  – per quanto virtuali – possono essere mantenuti con i nuovi mezzi tecnologici.  Se, per esempio, li usassimo per fare un saluto ad una persona anziana o, data la ricorrenza, ad un padre lontano, forse non faremmo molto, ma sicuramente allevieremo lo stress e l’ansia di questo periodo anche solo per un minuto.

Pensare anche solo per un minuto al giorno al prossimo è già un motivo per essere degni di entrare nel club dei supereroi.  Data l’emergenza, ci sentiamo tutti propensi a dedicarci al prossimo…Ma lo saremo anche quando la tempesta sarà finita?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.