Parodia sulla fine della quarantena

La fine della quarantena è vicina e si affacciano su YouTube video che ne fanno la parodia, come quello proposto da Io sono Jules già nel corso del mese di marzo.

Già a marzo, infatti, speravamo che la fine di questo tempo sospeso fosse il più possibile vicino, immaginandosi chissà quali cambiamenti una volta terminato, degni della colonna sonora scelta da Stanley Kubrik per 2001 – Odissea nello spazio.

Essendoci una fine, deve esserci per forza un nuovo inizio. Non possiamo resistere alla necessità di vivere appieno.

Purtroppo, il rischio che – una volta terminato il periodo di euforia iniziale – il tempo riprenda a scorrere lentamente ed inesorabilmente come facevamo prima è concreto.

Ironia della sorte, quella che dovrebbe essere vita diventa parodia della vita stessa. Quei cambiamenti che – forse – abbiamo tanto elencato nel corso di questi giorni si riducono drasticamente di numero, soffocati dai doveri quotidiani e dal parola dopo. Ritrovarsi nella situazione di Bill Murray nel film Ricomincio da capo, in cui tutti i giorni sono esattamente uguali, non è da escludere.

Forse è proprio una parodia che ci può salvare. Ricordate la scena del film Fantozzi, in cui il famoso ragioniere non capiva che la figlia Mariangela si sarebbe trasferita armi, bagagli e famiglia a casa dei genitori? Accadde perché il ragioniere nazional-popolare era troppo occupato….ad assistere al mercoledì di coppa.

Quella scena comica non è distante dalla realtà: disattendiamo tante promesse perché siamo assorbiti dalle nostre abitudini. Per fare dei progressi ed avere dei veri e propri cambiamenti di vita che si protraggano nel tempo è necessario acquisire una nuova, semplice, abitudine.

Potremmo chiamare questa soluzione staccare la spina: ad una certo punto della giornata, preferibilmente un paio d’ore prima di andare a letto, dovremo  dedicarci ad una nuova attività che ci piaccia. In questo modo, avremo il vero cambiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resize text-+=