Non è la movida e lo sappiamo benissimo

Colpa della movida se non riusciamo ad uscire dal coronavirus?
Non è la movida e lo sappiamo benissimo. È il comportamento scorretto, indipendentemente dal luogo. È aver deciso di testa nostra che la mascherina qui si, qui no, qui forse, qui fa figo, qui mi sfottono, qui poi me la metto, qui ma “lui” non ce l’ha. È che siamo i soliti.

In questi giorni il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha incolpato la movida cittadina di causare assembramenti

Tiziana, in un tweet, ha riassunto bene la situazione

Non è la movida e lo sappiamo benissimo. È il comportamento scorretto, indipendentemente dal luogo.
È aver deciso di testa nostra che la mascherina qui si, qui no, qui forse, qui fa figo, qui mi sfottono, qui poi me la metto, qui ma “lui” non ce l’ha.
È che siamo i soliti.

La regola alla base di tutte le altre  è semplice: le regole vanno rispettate. Se una legge vieta gli assembramenti ed obbliga all’utilizzo di mascherine, un motivo ci sarà.

Non credo, però, che sia dettato dal fatto che le persone se ne fregano delle regole: le persone comuni non credono di poter essere influenti, né nel bene, né nel male. Che male c’è, per esempio, a partecipare ad una serata di movida, penseranno in molti?

I nostri gesti hanno più importanza di quanto non possa sembrare. Spesso pensiamo di non fare granché o di condurre un’esistenza di basso profilo…e pazienza se, di tanto in tanto, trasgrediamo le regole.

In realtà, non è necessario avere una posizione sociale invidiabile per fare la differenza nella società. Un singolo gesto fosse preso ad esempio da tutti cambierebbe il mondo, sia nel bene che nel male. Se ognuno di noi raccogliesse una cartaccia dalla strada, ci sarebbero milioni di cartacce in meno. Se ognuno di noi rubasse un euro al prossimo, nessuno sarebbe ricco, sarebbe comunque un ladro e milioni di euro sparirebbero dalla circolazione.

Se pensassimo tutti di poter cambiare il mondo con piccoli gesti, il mondo cambierebbe sul serio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.