Questo fingere di essere sempre forti…

solo gli attori possono fingere
Questo fingere di essere forti ha rotto un po’ il cazzo

Tanti tendono a fingere di essere forti ma, come dice la frase de Il Conte senza terra

Questo fingere di essere sempre forti ha rotto un po’ il cazzo

Il ritratto di Robert De Niro non è fuori luogo: ha interpretato tanti personaggi forti, eppure anche lui avrà avuto momenti di debolezza.

Un conto è essere un attore consumato che sta recitando una parte a teatro o in un film, un conto è essere una persona che deve affrontare la vita vera. Nel primo caso si può fingere e contare sul fatto che performance duri qualche ora, nel secondo no.

Una persona che finge non è una persona vera. A seconda del carattere, potrà sostenere la parte per più o meno tempo ma  – prima o poi – getterà la maschera quasi senza accorgersene.

Naturalmente, tutti teniamo a presentarci nel miglior modo possibile quando facciamo nuove conoscenze. Se, però, frequentiamo qualcuno per lungo tempo, emergerà piano piano il nostro carattere vero.

Normale, quindi, che le persone intorno a lui si allontanino, ovviamente dopo aver avuto un pesante litigio. Possono sentirsi tradite.

Esistono due motivi consequenziali fra loro per cui facciamo tutto questo:

  1. Le persone che stimiamo ci sembrano migliori di noi
  2. Vogliamo apparire nel migliore dei modi

Il migliore dei modi – però – non è quello che crediamo, ma quello che siamo veramente. Fingendo qualcosa che non siamo stiamo negando a noi stessi e agli altri una buona parte di noi, quindi non si può avere un rapporto sincero. Presto o tardi, un’amicizia non sincera dovrà finire, molto probabilmente lasciando tutti con l’amaro in bocca. Inoltre, il reprimere le nostre vere emozioni è indicato come uno dei fattori che scatenano l’ansia.

Non vedo motivi per cui comportarsi in modo diverso da quello che siamo e – a volte – possiamo anche essere deboli.

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.