Dante, che stai a fà? Sto aggiungendo gironi

Dante contro teste di cazzo, complottari, condivisori di Fake News e laureati su Facebook
Dante aggiunge gironi al suo inferno

Se la Divina Commedia fosse stata scritta ai giorni nostri, Dante avrebbe dovuto aggiungere qualche girone al suo Inferno. In particolare, come dice a Virgilio, avrebbe dovuto aggiungere i gironi per

  • Complottari
  • Condivisori di Fake news
  • Laureati su Facebook

Secondo il Sommo Poeta, tutte queste categorie hanno commesso il peccato di essere teste di cazzo.

Dante è vissuto in un’epoca molto diversa dalla nostra: non esisteva internet, ma c’erano molte credenze popolari che la Chiesa e la scienza hanno fatto molta fatica a sradicare.  A quel tempo, si poteva dare la colpa alla scarsa istruzione,  ma oggi?

Le persone sono tutte più o meno istruite, ma avere un diploma o una laurea non vuol dire essere onniscienti, né avere le carte in regola per confutare tesi scientifiche basate su prove. Inoltre, tutte le teorie del complotto o le credenze popolari non possono contare su esperimenti scientifici, ma solo su affermazioni di chi crede che qualcosa sia vero. Basterebbe andare a scavare un po’ più nelle fonti per separare – come dice il proverbio – il grano dalla crusca.

In questi tempi, sembrano che tutti vogliono essere qualcuno e – per farlo – ognuno propone la propria verità inoppugnabile.

Giusto avere delle opinioni

  • Politiche
  • Religiose
  • Di altro tipo

Ma sulla scienza e sui fatti non si possono avere opinioni in senso stretto, né fare valutazioni . E’ dal sedicesimo secolo che sappiamo che la terra è tonda. Elvis è morto nel 1977. Chiunque creda il contrario è – per dirla con Dante – un complottaro, un condivisore di Fake News, forse si è laureato su Facebook…In ultima analisi, è sempre e comunque una testa di cazzo.

Basterebbe andare a controllare le fonti di ogni notizia che leggiamo, confrontare vari siti, basarsi anche su fatti certi del passato per risolvere il problema, ma preferiamo sentirci importanti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.