Vedo assembramenti per le vie

@duesoli sugli assembramenti
Vedo assembramenti per le vie della capitale. Ma la gente non ha paura?

Si fa un gran parlare di assembramenti in previsione delle Feste Natalizie, ma duesoli nota nel suo tweet che sono già cominciati

Vedo assembramenti per le vie della capitale. Ma la gente non ha paura?

Non saprei dare una risposta alla sua domanda, per lo meno non definitiva. Sicuramente, la gente ha paura, ma ha anche voglia di socializzare dopo un lungo lockdown.

In un modo forse approssimativo, potremmo dividere le persone in due gruppi:

  1. Quelle in cui prevale la paura del contagio
  2. Quelle in cui prevale il bisogno di socializzare

Questi due gruppi dovranno coesistere fra loro ancora per molto tempo: impossibile – salvo nuove disposizioni legislative – sapere quale prevarrà. A seconda del vincitore, avremo una società diversa da quella a cui eravamo abituati fino all’anno scorso.

Potremmo porci la domanda

Cosa fare nel frattempo?

Non c’è una risposta univoca, salvo che è impossibile continuare a vivere nell’immobilismo. Di certo, dovremo trovare un nuovo modo di vivere

  • Socialità
  • Lavoro
  • Necessità primarie in generale

che possa accontentare entrambi i gruppi, in modo che possano coesistere pacificamente. L’alternativa sembra essere uno scontro sociale in cui nessuno sembra né poter prevalere, né avere la volersi piegare alla volontà altrui.

Di certo, è molto difficile separare la socialità dagli assembramenti: probabilmente, dovremo abituarci a vivere la socialità in piccoli gruppi. Niente più passeggiate in centro, quindi, ma gite fuori porta nelle regioni gialle o arancioni e visite agli angoli sperduti della città nelle zone rosse.

Le possibilità di fare esperimenti personali sono molto maggiori rispetto a quanto non fossero questa primavera. Memori dell’esperienza passata, possiamo partire da quel punto per esplorare nuove possibilità.

Impossibile trovare un modo che vada bene per tutti, ma l’importante è non ossessionarsi a risolvere subito il problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.