Nella vita bisogna essere un po’ matti…

Pippi calzelunghe è tra i personaggi considerati matti
Nella vita bisogna essere un po’ matti, altrimenti si impazzisce

Fra i personaggi matti, probabilmente Pippi Calzelunghe è il primo a cui pensiamo insieme allo Stregatto di Alice nel Paese delle meraviglie. Per questo gli amministratori della pagina Facebook La vita è hanno scelto il suo ritratto come sfondo per la frase

Nella vita bisogna essere un po’ matti, altrimenti si impazzisce

Steve Jobs avrebbe preferito la parola folli, ma il risultato non cambia. Se facciamo sempre le stesse cose,  si rischia di impazzire. Lo stesso accadrebbe se facessimo solo ciò che chi ci sta vicino si aspetta da noi, perché si sente tutto come un dovere.

Non voglio essere tragico: se facciamo di tutto per non essere matti, non dico che non avremo più nessuna occasione per vivere ma – quantomeno – non avremo più nessuna occasione di fare nuove esperienze, non necessariamente negative.

Spesso una persona è considerata matta quando esce dalla sua routine quotidiana. Quasi sicuramente anche per questo motivo, almeno una volta l’anno abbiamo bisogno di andare in vacanza altrove: in un luogo in cui nessuno ci conosce, possiamo fare ciò che vogliamo, reati esclusi.

Lo stesso – però – accade nella nostra mente: possiamo sognare e fantasticare di essere chi vogliamo e fare ciò che vogliamo. Sarebbe bello, però, ogni tanto passare dalla teoria alla pratica. Ogni tanto, dovremmo fare qualcosa che ci fa stare bene e che – magari – nessuno si aspetta che facessimo.

Non è necessario andare a cercare chissà dove o chissà cosa per mettere in pratica questo principio. Basta prendere uno dei tanti desideri che abbiamo avuto e che non abbiamo mai realizzato per la paura di essere considerati matti dalle persone che ci circondano.

Vi accorgerete che – spesso – questa paura era più fantasticata che concreta, e vi darete dei matti per non aver esaudito prima questo vostro desiderio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.