Venere e Marte – Marco Mengoni, Frah Quintale

Qualcuno sostiene che gli uomini vengano da Marte e le donne da Venere. Credo sia per questo che Takagi e Ketra abbiano scelto proprio Marte e Venere per raffigurare il rapporto fra un uomo e una donna, nonché come titolo della loro ultima canzone.

Raffigurare le persone come due pianeti è una metafora che mi piace: Venere ha un’orbita diversa da Marte. Sembra impossibile che si incontrino e – invece – accade. Questo può accadere sia in amore, ma anche in amicizia.

Andare a spiegare cosa sia un rapporto speciale ad una persona esterna è come spiegare cosa siano (se parliamo di astronomia) o chi siano (se parliamo di mitologia) Marte e Venere. Prima di riuscire a comprenderlo, occorre capire molte altre cose che devono essere studiate prima.

Nella vita non c’è un elenco preciso delle cose che bisogna imparare. Alcune di esse sono scontate

  • Camminare
  • Parlare
  • Mangiare

altre sembrano scontate, ma non lo sono: non impariamo a leggere e scrivere prima dei sei anni, poi – chi più, chi meno – lo trova naturale e scontato.

Lo stesso si può dire dell’amore: quello famigliare è praticamente scontato o – almeno – dovrebbe esserlo. Già parlando di amicizia il sentimento si complica: non è detto che resteremo amici per sempre dei nostri compagni di scuola.

Figuriamoci come siano complicate le cose in una relazione: per quanto possa sembrare perfetta una persona per noi, screzi e litigi sono sempre dietro l’angolo.  Inutile fare promesse reciproche: la delusione quando non sono rispettate assomiglia ad un tradimento.

Se volete un rapporto sincero, dovete fare il contrario di quanto suggerisce Marco Mengoni: magari è molto meglio non fare promesse, ma vivere nel vostro solito modo.

L’amore ci cambia già senza che noi ce ne accorgiamo, meglio mantenere saldi i principi che ci hanno portato avanti: almeno, restiamo persone vere.

 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.