Cantautore incompreso – Animal House

Si narra che – per girare la scena che vedete in questo video sul set di Animal House – John Belushi sfasciò veramente la chitarra del cantautore a noi sconosciuto Stephen Bishop.

Tratta da un film tanto demenziale quanto cult, la scena di una persona che a un atto sconsiderato nei confronti di un cantautore è sicuramente comica. In una situazione reale, tuttavia, i personaggi della vicenda avrebbero sicuramente un altro ruolo. Da una parte, avremo il cosiddetto hater, dall’altra avremo la sua vittima.

Un fatto che potremo sicuramente vedere quasi tutti i giorni se consultassimo i commenti ai video su YouTube. Non sto parlando di un qualsiasi cantautore famoso. Mi riferisco a tanti cantautori amatoriali (passatemi il termine) che cercano di farsi strada nel mondo della musica attraverso i canali social.

Non voglio difendere solo la categoria dei cantautori: sarebbe ingiusto. Vorrei difendere la categoria degli incompresi, se così posso chiamarla.

Ogni persona è libera di fare della propria vita ciò che vuole, sempre ammesso che i suoi desideri non vadano a ledere il modus vivendi altrui. Chi vuole farsi strada nel mondo della musica ha il diritto di usare tutti i mezzi  per far conoscere la sua arte.

Un qualsiasi artista in erba, non ha bisogno di messaggi che lo incentivino a lasciar perdere semplicemente perché la sua opera non è gradita al pubblico. Un qualsiasi artista in erba ha bisogno di essere spronato. Se vediamo che non è ancora abbastanza ferrato per incontrare il favore del pubblico, è più utile scrivere qualche consiglio piuttosto che qualche insulto.

Qualcuno potrebbe sostenere anche che spetterebbe agli addetti ai lavori il diritto di criticaForse una persona comune non ha le competenze giuste per criticare. In fin dei conti, però, è parte del pubblico a cui è rivolta la canzone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.