Chiamami, magari – Call me maybe

È dai tempi dei Blondie che in una canzone risuona un chiamami quasi imperativo. Carly Rae Jepsen nel suo testo aggiunge un magari come a dare la possibilità di scegliere all’uomo che le piace.

Il significato del brano sembra molto adolescenziale, ma anche le persone più mature vorrebbero urlare

Chiamami

a chi hanno nel cuore, forse segretamente. Il problema con i sentimenti non è solo il fatto che – a volte –  non sono condivisi dal nostro amato o dalla nostra amata, ma spesso ce ne vergogniamo. Risultato: quel chiamami risuona più nella nostra testa che in quella della persona che vorremmo compisse il gesto.

Anche se i sentimenti sono totalmente irrazionali, ognuno di noi ha una testa pensante. Inoltre, fino a prova contraria, nessuno di noi ha la capacità di leggere nei pensieri altrui.

A volte, come Carly, pensiamo sia sufficiente compiere un gesto affinché qualcuno abbia lo stimolo di fare qualcosa che ci fa piacere. Pensiamo, forse, di essere troppo inopportuni a chiedere platealmente qualcosa che ci sta molto a cuore. I gesti, per quanto molto importanti, a volte non bastano. Occorre parlare chiaro.

Per esempio, se una sera volete riposare, forse potreste spegnere il cellulare per non essere disturbati, ma non è escluso che qualcuno bussi alla vostra porta per sincerarsi che sia tutto a posto o, peggio, che voi siate arrabbiati con il mondo intero.

In casi come questo, per continuare l’esempio, dovete prendere il coraggio a due mani, mettere da parte i magari e dire esplicitamente che non volete essere disturbati per le prossime ore, meglio spiegandone il motivo. Una persona dotata di intelligenza media dovrebbe capire le vostre necessità e le vostre intenzioni.

Se, per caso, il messaggio non è giunto a destinazione con le parole, occorre passare ai fatti. Spegnete il cellulare, staccate la corrente e fatevi una buona dormita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.