UEFA 2020 – We are the People

Con un anno di ritardo, si stanno tenendo gli europei di Calcio UEFA 2020. Non so quando e perché la canzone We are the People sia stata scelta come inno, ma il testo è molto significativo.

Per un anno o poco più, il mondo si è bloccato, così come la UEFA, il CIO ed ogni ambito sportivo elencabile. Le cose in altri settori non sono andate molto diversamente. È stato un anno di attesa, in cui abbiamo posticipato non solo eventi sportivi, ma anche i nostri sogni.

In questo anno, le persone dovrebbero fare quanto possibile per recuperare il tempo perduto. Così come abbiamo atteso un anno per UEFA 2020 o per le prossime Olimpiadi, abbiamo atteso un anno per cose molto più importanti. Ora è arrivato il momento di agire.

Se siete stati un po’ sprovveduti e non avete pensato di appuntare  i vostri desideri, come vi avevo suggerito tempo fa, non dovete preoccuparvi. Se sono cose veramente importanti, vi torneranno in mente quando meno ve lo aspettate. In alternativa, vi verranno in soccorso la fantasia ed il desiderio.

Forse non a cadenza quotidiana,  è normale che nella nostra mente  (o, forse, nel nostro cuore, a seconda di come vogliate considerare la questione) si affaccino dei desideri. Non tutti sono facilmente attuabili immediatamente, ma comunque possiamo ogni giorno fare qualche piccolo passo per avvicinarci alla meta.

A volte, la vita ci sembra insulsa proprio perché abbiamo lasciato perdere i nostri desideri; quindi, non abbiamo qualcosa che ci stimoli ad andare avanti. Anche se vi sembra un desiderio impossibile, dovete fare qualcosa per avvicinarsi a quel desiderio. Se, per esempio estremo, vorreste vincere il Premio Nobel per la pace, vi suggerisco di cominciare a fare piccole attività che possano portare la pace nella vostra vita quotidiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.