Ruba il gratta e vinci e scappa

Chi ruba dovrebbe sapere che il rapinato farà tutto quanto è in suo potere per tornare in possesso di quanto gli è stato tolto. È notizia di questi ultimi giorni il fatto che un tabaccaio napoletano abbia rubato un biglietto vincente per poi tentare una fuga alle Canarie.

Forse, se il protagonista della vicenda fosse una persona abbiente, i pareri sarebbero discordi. In questo caso la vittima è un’anziana signora, non benestante. Nessuno, quindi, pensa che le ragioni del tabaccaio siano sensate.

Il personaggio di Robin Hood, che ruba ai ricchi per dare ai poveri, è – appunto – solo un personaggio della mitologia britannica. Che io sappia, nessuno ha mai commesso veramente un furto in favore di qualcuno che avesse bisogno di soldi. Al massimo, si trattava di delitti su commissione.

Un vecchio proverbio sostiene che

L’occasione fa l’uomo ladro

Credo sia quello che è successo al tabaccaio. Si potrebbe discutere sulla mancata onestà della persona, ma dubito che avrebbe avuto la stessa reazione davanti ad una vincita più esigua.

Pochi di noi avrebbero l’occasione di comportarsi come il tabaccaio, ma molti di noi hanno trovato in modo fortuito un portafoglio o un oggetto di valore e non l’hanno restituito al proprietario, nonostante fosse possibile risalire all’identità.

Tralasciando i ladri professionisti, ingiustificabili ma comunque abituati al crimine, chi ruba dovrebbe mettersi nei panni altrui sempre e comunque: come ci si sentirebbe ad essere privati – magari in un momento di bisogno – di qualcosa di nostra proprietà?

Tante persone commettono scorrettezze – chiamiamole così – nei confronti altrui approfittando di un’occasione, sperando di non essere beccati o pensando che sia una cosa di poco conto. In realtà, quando si tratta di fare del male a qualcuno, non esiste mai una cosa di poco conto.

Per vivere in un mondo più civile basterebbe riuscire a mettersi nei panni altrui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.