Nel fabbisogno giornaliero ci dovrebbe essere…

Ridere è un fabbisogno giornaliero
Nel fabbisogno giornaliero ci dovrebbe essere anche 10 minuti di quelle risate che ti fanno male allo stomaco

Tutti sappiamo di avere un fabbisogno calorico giornaliero, ma la frase condivisa sul gruppo Facebook lucy aggiunge un altro fattore

Nel fabbisogno giornaliero ci dovrebbe essere anche 10 minuti di quelle risate che ti fanno male allo stomaco

Non è nient’altro che una parafrasi del famoso proverbio

Un giorno senza ridere è un giorno sprecato

Non è molto chiaro il motivo per cui, se è vero che le risate fanno parte del nostro fabbisogno giornaliero, non riusciamo a ridere abbastanza. In realtà, la spiegazione è semplice: siamo troppo presi dai doveri di tutti i giorni. Magari, inoltre, abbiamo anche l’abitudine di preoccuparci di ciò che dovremo fare domani o fra una settimana. Anche se ci sembra di non pensarci – magari perché siamo occupati in qualcos’altro – un angolo della nostra mente è occupato a programmare le prossime giornate.

Spesso ci concediamo di spegnere il cervello solo la sera dopo cena e non è raro che ci mettiamo davanti alla televisione per guardare le notizie della giornata. Sicuramente è giusto informarsi, ma trovo deleterio guardare un talk-show subito dopo. Internet, invece, è pieno di spezzoni comici che ci possono strappare più di un sorriso.

Se, invece, volete trascorrere la serata in compagnia, assicuratevi di avere qualche argomento leggero di cui parlare o qualche battuta spiritosa da fare: le persone non vogliono sobbarcarsi i vostri problemi nei momenti di libertà.

Poiché non è facile dimenticare i problemi, occorre trovare il modo di sfogarli senza nuocere a nessuno: potete dire ad un buon amico di avere bisogno di conforto, a volte, oppure, potete muovervi per sfogare la frustrazione. In sintesi, è meglio non andare a cena fuori subito dopo il lavoro, ma è meglio prendersi un’ora per cominciare a ridere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.