Ribellatevi come i fiori che spaccano…

ribellatevi come i fiori
Ribellatevi come i fiori che spaccano il cemento

Durante ogni rivoluzione, suona in alto il grido ribellatevi. I fiori arrivano dopo: o per i caduti o per festeggiare la vittoria. La frase di Mathias mi piace di più, perché è meno violenta:

Ribellatevi come i fiori che spaccano il cemento

Si tratta di una rivoluzione molto diversa dai moti risorgimentali, ma che dovrebbe fare ogni persona a cui non va a genio una determinata situazione.

Un fiore che spacca il cemento riesce a farsi strada con il tempo e con una forza interna che nessuno crede possibile. Eppure, la natura lo rende possibile.  Per quanto possa sembrarvi lungo o difficile un percorso, avere in testa l’esempio del fiore che spacca il cemento deve essere per voi uno stimolo positivo.

I fiori hanno un’alta autostima, ammesso si possa usare questo termine nel mondo vegetale.  Il pensiero che ci deve venire vedendo come i fiori si ribellano alla loro fragile natura, deve essere

Se ce l’ha fatta un fiore, perché per me non deve essere possibile?

Più che paragonarsi ad una persona, quindi, meglio paragonarsi alla natura. Ogni persona ha delle caratteristiche proprie: paragonandosi alla natura, si possono notare tutte le caratteristiche comuni a tutti gli esseri viventi.

Una volta scelta l’immagine che per voi rende meglio l’idea di forza della natura, usatela come se fosse un vostro mantra nei momenti di difficoltà: lo reputo più efficace rispetto ad una frase banale come

Dai, che ce la fai!

Se ce l’ha fatta un fiore a fare una cosa impossibile, non vedo perché non dobbiate riuscirci anche voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resize text-+=