Primo maggio: festa dei lavoratori

Il primo maggio è la festa dei lavoratori
1 maggio: festa dei lavoratori, ma c’è poco da festeggiare.

Come ogni primo maggio, sul web si trovano frasi come quella che vi propongo oggi

1 maggio: festa dei lavoratori, ma c’è poco da festeggiare. Il mio pensiero va alle persone senza un lavoro e alle persone che lo hanno perso…sarà una vera festa solo quando tutti avranno un lavoro

Persino il primo comma del primo articolo della nostra costituzione recita testualmente

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

Purtroppo, ci ricordiamo di questo articolo solo quando le cose si mettono male. Se diamo retta ai principi di economia politica, avere il cento per cento di occupazione sembra un’utopia. Per quanto bassa, ci sarà sempre una percentuale di disoccupazione fisiologica.

Se diamo retta alle persone che governano il mercato del lavoro, nonostante questo bene sia al primo posto nell’agenda di ogni governo ed istituzione, non è facile trovare una quadra.

Le regole della vita economica e politica di una Nazione cambiano con l’andare del tempo e solo pochi eletti (in senso metaforico, uno su tutti: Keynes) sembrano riuscire a trovare almeno la causa del problema.

Non tutti hanno la capacità di risolvere un problema così complesso, ma tutti possono contribuire a risolverlo. Per comprenderlo, basta leggere il secondo comma del quarto articolo della nostra Costituzione

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

Se le persone non possono guadagnare, possono almeno fare qualcosa per uscire dalla crisi.  Collaborare insieme per mettere in pratica anche la più pazza delle idee può servire a migliorare la società.

Purtroppo, siamo tutti un po’ troppo arrivisti e pensiamo sempre che il prossimo ci debba fregare e, a volte, siamo noi stessi a fregare il prossimo. Se cominciassimo a comportarci onestamente, risolveremmo tanti problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resize text-+=