Picchetto d’onore per il carabiniere e il coiffeur

Il bacio sotto il picchetto d'onore
Il picchetto d’onore per Angelo e Giuseppe

Ormai i matrimoni gay non dovrebbero fare più notizia: lo diventa però, il primo matrimonio con un picchetto d’onore dei Carabinieri, come riporta il sito de La Repubblica.

Non è passato molto tempo (almeno, partendo dalla loro data di fondazione) da quando i Carabinieri si sono aperti ad entrambi i sessi: il picchetto d’onore di ieri è un ulteriore segno che l’Arma desidera l’integrazione di genere.

Molte persone sembrano non volere percepire questi segni, rimanendo sulle loro posizioni omofobe. Spesso negano persino l’esistenza di omosessuali in determinati ambiti, come potrebbe essere – appunto – un corpo militare.

Non si tratta di parlare solo di omofobia, ma anche di razzismo in generale.  Considerando come è evoluta la storia, se è vero che ci sono state posizioni razziste, è anche vero che queste hanno sempre perso.

Sono consapevole che è molto difficile cambiare opinione su qualsiasi argomento, figuriamoci su qualcosa che riguarda temi scottanti e che possono interferire anche con il proprio credo religioso.

Non dimentichiamo che anche l’età anagrafica conta. Una persona più giovane è maggiormente propensa a modificare la propria opinione rispetto ad una persona più anziana, soprattutto quando ci si trova di fronte ad una novità, grande o piccola che sia.

Tuttavia, dobbiamo sempre fare i conti con la realtà dei fatti. Parlando in generale, gli eventi della realtà possono rivelare l’anacronismo di determinate posizioni.

Cambiare opinione è un processo abbastanza traumatico, a meno che non accada qualcosa di ancor più traumatico che ci porta su strade diverse. Pensate, per esempio, al nazismo: molti hanno cambiato opinione solo quando sono stati rivelati i campi di concentramento.

Basterebbe avere il coraggio di informarsi anche su cose in cui la nostra posizione è salda ed in cui crediamo di sapere tutto.

Quando ci renderemo conto che – in realtà – non sappiamo nulla, sapremo veramente cosa sia la libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resize text-+=