Se qualcuno ti chiede qualcosa….

Quando qualcuno chiede qualcosa
Se qualcuno ti chiede qualcosa, spiegaglielo invece di farlo sentire stupido, perché tempo fa nemmeno tu lo sapevi

Ogni cosa che deve essere imparata chiede tempo, ma anche la capacità di fare domande. Partendo da questo presupposto, nasce la frase condivisa dalla pagina Facebook Positive Vibration

Se qualcuno ti chiede qualcosa, spiegaglielo invece di farlo sentire stupido, perché tempo fa nemmeno tu lo sapevi

Come ha detto una persona con cui sono in contatto su Facebook, in questi casi servono:

  • Pazienza
  • Umiltà
  • Rispetto

Io credo che sia necessaria anche una buona dose di memoria. Adesso, per esempio, scrivere un testo mi chiede una ventina di minuti. Quando cominciai questo blog, ogni singolo articolo era una battaglia di un paio d’ore.

Se dovessi insegnare al me stesso di allora come scrivere l’articolo di un blog, probabilmente – memore della mia esperienza – avrei molta pazienza. Lo stesso vale per qualsiasi cosa dobbiamo insegnare a qualcuno, fosse anche allacciarsi le scarpe in tenera età: per un adulto è un operazione di routine, per un bambino è una nuova scoperta ed è logico che non sappia come fare.

Parlando di persone adulte, la sostanza non cambia. Ciò che sappiamo fare ci ha richiesto più o meno tempo e fatica per impararlo: è logico pensare che qualcuno abbia le stesse difficoltà. Non solo: ciò che a noi può essere sembrato subito semplice, può sembrare complicato per il nostro discepolo.

Per fortuna, siamo tutti diversi ed anche…diversamente intelligenti. Qualcuno ha maggiori capacità manuali mentre difetta in memoria, mentre esiste anche chi sa realizzare un puzzle in pochi minuti ma fatica a comprendere il significato di un testo complesso.

Può essere utile comprendere di quale tipo di intelligenza è dotata la persona, ma dobbiamo ricordarci delle nostre difficoltà da neofiti. Non è detto che ciò che è stato difficile per noi risulti altrettanto complesso per qualcun altro, ma  possono insorgere altre difficoltà.

Questo è un bene: non solo ci permette di conoscere meglio il prossimo, ma anche di ripassare concetti che stiamo dando troppo per scontati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resize text-+=