Creazioni artistiche dagli alberi caduti

dagli alberi caduti alle creazioni
Creazioni artistiche dagli alberi caduti

Tanti oggetti che potevano essere buttati sono diventati creazioni artistiche. Seguendo questa logica, il comune di Milano ha promosso il bando

Creazioni artistiche dagli alberi caduti

Tante persone ricorderanno il nubifragio che ha colpito Milano lo scorso 25 luglio. In quell’occasione, sono caduti ho sono stati abbattuti 5426 alberi.

Difficile ed inutile – anche per le leggi in vigore – trasformare tutto in legna da ardere: meglio pensare a delle creazioni che possano abbellire la città o essere utili in qualche modo.

Pur essendo una bellissima iniziativa, mi scoccia che sia stato il Comune a proporla e non una persona comune. Se è vero che – percentualmente parlando – pochi di noi hanno velleità artistiche, è anche vero che sprechiamo ancora troppo. Pochi pensano a come riutilizzare i rifiuti. Basta vedere a quanto poco appeal ha la raccolta differenziata: tanti la fanno, ma pochi la eseguono in modo corretto.

Il bidone della spazzatura resta ancora fra gli oggetti più utilizzati. Nessuno si pone una semplice domanda

Come potrei utilizzare questa cosa che sto buttando?

Capisco che molti di noi hanno problemi di spazio, soprattutto in città, ma pochi pensano che ciò che stanno per mettere nel sacco nero (dai vestiti in giù) può essere utile a qualcuno, non necessariamente più povero di noi.

Scrivendo questo articolo, penso alla mia amica Lucia, capace di rimettere in sesto- quasi a portarli a nuova vita – oggetti che io stesso avrei ceduto a qualcuno più capace di me, oppure avrei gettato.

In questo senso, può esserci d’aiuto la storia popolare (più o meno) recente: prima del consumismo, ci si pensava più di due volte a gettare qualcosa. In genere, non si pensava a creazioni artistiche, ma a qualcosa di utile. Spesso, però, per togliere via la patina di vecchio, ecco che ci si inventava qualcosa per abbellire il tutto. Forse dovremmo riutilizzare quel tipo di storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resize text-+=