Se ti criticano vuol dire che ti notano

Quando le persone criticano
Se ti criticano vuol dire che ti notano, e se ti notano, vuol dire che ti invidiano

Non credo esista qualcuno a cui piacciano le persone che criticano, ma dobbiamo ricordarci sempre la frase proposta dalla pagina Facebook Aforismi

Se ti criticano vuol dire che ti notano, e se ti notano, vuol dire che ti invidiano

Le persone che criticano, in genere, si pongono una domanda

Ma come fa a vivere così?

Parlando in generale, difficile dire a cosa si riferisce quel così: diciamo che può essere descritto come un qualcosa di inconcepibile per qualcun altro. Ecco dove nasce la critica: nel fatto che qualcuno non capisce qualcosa della nostra vita.

Non è sempre una cosa negativa, anzi: spesso si tratta di qualcosa che gli altri invidiano di noi stessi. Ironia della sorte, spesso si tratta di qualcosa che per noi risulta quasi normale.

Pensate, per esempio, alle persone insonni: sicuramente invidiano chi riesce a dormire anche quando stanno demolendo il palazzo di fronte al loro.

Così come un insonne non riesce a comprendere chi dorme in ogni caso, chi critica non capisce il nostro comportamento. La soluzione migliore sarebbe quella di spiegarsi, ma è difficile: da un lato occorre trovare le parole giuste, dall’altro occorre prestare attenzione.

La spiegazione diretta – infatti – non è sempre quella più efficace. Mandare al diavolo chi ci critica significa fregarsene. Occorre comprendere lo stato d’animo altrui per arrivare a capire la causa della critica: l’ansia, per esempio, può portare le persone a sindacare persino sul colore del cielo.

Stati patologici a parte, magari una persona è preoccupata per qualcosa che accade nella sua vita e- quindi – avere dei comportamenti che riteniamo esagerati.

Non si tratta di giustificare, quanto di comprendere. In questo senso, dobbiamo sviluppare molta empatia ed essere noi i primi a spiegare nel modo più semplice possibile cosa sta alla base del nostro comportamento.

Chi vi presterà attenzione, probabilmente vi ricambierà il favore. Tuttavia, dovete essere i primi a parlare, altrimenti gli altri come fanno a capirvi?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resize text-+=