Blu ghiaccio travolgente

Tommaso Paradiso associa il blu al freddo nella sua canzone, tanto da definire una sfumatura ghiaccio, molto più poetica del color estoril, che molti di noi hanno cominciato a conoscere solo in questi ultimi mesi.

Una persona potrebbe porsi la domanda

Ma perché proprio il blu ghiaccio?

La risposta è semplice, basta leggere attentamente il testo. Tra i tanti benefici della musica c’è quello di dare una sferzata di energia. Questo è possibile se si verificano alcune condizioni:

  • Avere lo stato d’animo giusto
  • Trovare la canzone adatta
  • Essere pronti a cambiare umore, anche se non ce lo aspettiamo

Supponiamo, per esempio, che siate tristi senza uno specifico motivo. Con tutto il rispetto per i cantanti che citerò, è plausibile supporre che una canzone di Marco Masini accentuerà la tristezza, mentre una dei Pinguini Tattici Nucleari forse non vi metterà esattamente di buon umore, ma allieverà il vostro disagio. A seconda dei casi il vostro stato d’animo passerà dal blu ad un elegantissimo nero oppure dal blu  ad una più gradevole sfumatura rosa.

La musica, tuttavia, deve essere solo un supporto: per quanto importante, è necessario che vi impegniate ad uscire dallo stato d’animo di cui – consciamente o meno – siete stanchi.

Un discorso simile vale per amici e qualunque altra persona si prodighi nel darvi una mano. Innanzi tutto, non dovete mai rifiutare un aiuto, di qualunque tipo si tratti. Secondariamente, dovete impegnarvi voi.

Ci saranno sicuramente dei momenti in cui vi sembrerà impossibile uscire dal vostro periodo blu, se mai voleste essere paragonati a Pablo Picasso. L’importante è non farsi prendere nel vortice di una spirale auto-distruttiva che peggiora la situazione anziché migliorarla.

Anche se può sembrare un controsenso, per prima cosa dovete sfogare il dolore: piangete, prendete a botte un sacco da pugile, scrivete ciò che volete. Fate qualsiasi cosa vi faccia stare bene: se non avete fatto del male a nessuno, non dovete sentirvi in colpa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resize text-+=