Bisogna imparare dalle mongolfiere

Cosa possiamo imparare dalle mongolfiere
Bisogna imparare dalle mongolfiere: se non vuoi schiantarti al suolo tutte le zavorre inutili vanno buttate via, senza rimpianti

Non ho visto molte mongolfiere da quando sono nato: ormai è un oggetto costoso per appassionati. Tuttavia, la frase di Federica Schwendtbauer apre una prospettiva molto interessante

Bisogna imparare dalle mongolfiere: se non vuoi schiantarti al suolo tutte le zavorre inutili vanno buttate via, senza rimpianti

Paragonare eventi della vita alle zavorre delle mongolfiere è molto difficile. Da ogni evento si può imparare qualcosa e – comunque, anche se solo a livello inconscio – le nostre esperienze passate non si possono dimenticare così facilmente. Infatti, certe nostre reazioni sono frutto a volte dell’istinto, ma molto più spesso  di ciò che ci è avvenuto in passato: basta fare qualche seduta di psicanalisi per scoprirlo.

Piuttosto che dimenticare – nel vero senso della parola – il passato, bisogna metabolizzarlo: convincere noi stessi che siamo diventati la persona che siamo attualmente anche per merito (o per causa, a seconda dei casi) di quel determinato evento.

Non bisogna colpevolizzarsi per essere ciò che si è: bisogna lasciarsi scivolare addosso le critiche.

Trattare le persone come zavorre per mongolfiere è molto diverso. Non possiamo buttarle via se non ci fanno stare bene, ma non possiamo nemmeno sperare che loro cambino a nostro piacimento. Così come siamo disposti ad accettare noi stessi, dobbiamo essere disposti ad accettare il prossimo per ciò che è.

Non sempre questo è facile: il nostro carattere può scontrarsi facilmente con quello di qualcun altro. Se è una persona che incontrate saltuariamente, dovete fare buon viso a cattivo gioco, limitando le frequentazioni al minimo indispensabile.

Nel caso di persone che fanno parte della vostra vita, dobbiamo imparare ad apprezzarne i pregi e gettare i loro difetti come la zavorra per le mongolfiere. Se incontrate una persona che potrebbe diventare vostra amica, aspettate e valutate bene chi avete di fronte. Potrebbe essere molto diversa da quanto sembri a prima vista.

2 pensieri riguardo “Bisogna imparare dalle mongolfiere”

  1. Buongiorno…credo che le zavorre siano sempre un concetto a doppio senso…io ho sempre l immagine di me che percorre la vita e che da questo percorso prende e mette nella valigia ciò che insegna …a volte liberarsi delle zavorre non è semplice e spesso devi disfarti di cose che avevi imparato in passato e che nel progredire del percorso non ti servono più…ma è una scelta coraggiosa perché fare spazio buttando via ciò che non serve, anche se ci credevamo sul serio, farà spazio a ciò che servirà….in sostanza, spesso le zavorre si rigenerano e quindi se devi buttare tutto deve essere per mera sopravvivenza.

    1. Credo che siamo amici su Facebook, o si tratta di omonimia? Non si tratta di “scelta coraggiosa” ma, come cercavo di spiegare, di imparare dagli errori. Ciò che poteva essere valido fino a ieri oggi potrebbe non esserlo più. Più che di coraggio, si tratta di “essere consapevoli”, cioè rendersi conto delle nuove condizioni in cui stiamo vivendo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resize text-+=