Come fate a tradire?

Come si può tradire
Io non lo so come fate a tradire. Non so come fate a guardare negli occhi la persona che si fida di voi. Chi tradisce è una merda

La parola tradire non esiste nel mio vocabolario, ma è molto usata da altri individui ed in altri contesti, talvolta accettabili e condivisibili. Se dovessi usarla, conierei la frase che ho trovato su Facebook

Io non lo so come fate a tradire. Non so come fate a guardare negli occhi la persona che si fida di voi. Chi tradisce è una merda

Qualche persona potrebbe sostenere che il tradimento è una sorta di vendetta: Tizio ha fatto qualcosa contro Caio, allora Caio si vendica tradendo Tizio.

Cerchiamo di contestualizzare il tutto. Se il componente di una coppia tradisce l’altro è una merda. C’è un contesto in cui il verbo tradire ha una connotazione positiva: nel linguaggio della criminalità organizzata, un pentito è un traditore. A meno che mi stiano leggendo affiliati a cosche mafiose e affini, penso che tutti farebbero la firma per avere tanti traditori di questa specie. Girando la frittata, si potrebbe dire che il tradimento è avvenuto nel momento dell’affiliazione, facendo ruotare la propria vita intorno al malaffare. Questa è l’eccezione, non la regola.

La regola– se posso definirla tale – vuole che la scelta spetti al tradito: in una sorta di dilemma shakespeariano, deve scegliere fra perdonare o non perdonare.

Nessuna delle due scelte è facile: si tratta di un bivio. Da una parte, il continuare il rapporto con una persona che ha dimostrato la sua indole incline al tradimento, dall’altra ricominciare da meno di zero, per dirla con J-Ax. 

Nel caso del perdono la vita non sarà comunque semplice. Guarderemo l’altra persona con il sospetto che ci possa tradire di nuovo. Non spetta a me scegliere ma, se fossi al posto vostro, in questo caso cercherei – appunto – di ricominciare da capo, quasi dovreste ri-conoscere l’altra persona. Nel secondo caso, meglio tagliare i ponti e non accettare le sue scuse in nessun caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resize text-+=