Mezze seghe

Siamo tutti mezze seghe?
Mezze seghe

Chi ha visto l’ultima partita della Nazionale Italiana di Calcio, si è convinto che sia una squadra di mezze seghe. Tra queste c’è Nuiii che – come molti altri – ha postato un’immagine eloquente, a cui aggiungo la didascalia

Mezze seghe

Che la squadra campione in carica sia presa a pallonate da una Nazionale il cui apice calcistico siano stati  i quarti di finale del Campionato del Mondo, il cui stipendio medio non copre nemmeno un quarto di una riserva italiana, fa incazzare.

L’appellativo di mezze seghe è ancora gentile.

Non voglio giustificare nessuno, ma voglio ricordare a tutti che  tutti noi siamo stati una mezza sega almeno una volta nella vita.

Ci sono almeno due modi di reagire a questo appellativo:

  1. Leccarsi le ferite
  2. Reagire

Questo dipende dal nostro carattere e dalla nostra fame di successo.  Lo sappiamo: che vinca o che perda, Donnarumma continua a prendere i suoi dieci milioni di stipendio annuo. Forse non ha fame di successo.

Se manca la fame di successo o la sufficente autostima, qualsiasi persona continuerà a percepirsi come una mezza sega e chi gli sta vicino non farà altro che avvalorare questa sua opinione di sé.

L’allenamento sportivo non è solo fisico, ma anche psicologico e mentale. La stessa cosa dovrebbe valere in qualunque ambito.

Ognuno di noi dovrebbe riuscire a valorizzarsi al meglio.

Difficile trovare una sorta di allenatore che ci aiuti in questo senso al di fuori dell’ambito sportivo. Tanti pensando che ognuno debba riuscire da solo a tirare fuori il meglio da sè stesso.

Un modo che ci può auto – aiutare è incanalare in modo costruttivo la rabbia. Non riuscire a fare qualcosa ci fa sentire una mezza sega. Al contempo, ossessionarsi nel riuscire non è salutare.

Come fare, allora? Mettersi in testa che – se vogliamo raggiungere un obiettivo – dobbiamo avere due scopi

  1. Per avere una vita migliore, in senso pratico
  2. Per avere più stima di noi stessi, in senso psicologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resize text-+=